giovedì 18 ottobre 2012

RIVOGLIAMO L'UNION CS?

collage: il pubblico della vecchia UNION CS  e il pubblico della tribuna alla clodiense/virtus vecomp particolarmente gremito

Mah, non so se può essere un'iniziativa valida, però se qualcuno ha seguito alcuni commenti del post precedente,è venuta fuori, spontaneamente, una proposta, un'ipotesi io la definirei una proposta di lavoro, per cercare di dare un segnale alla dirigenza sportiva della clodiense ma anche alla tifoseria. Ho avuto modo, in moltissime occasioni, di raccogliere le critiche che attribuiscono la responsabilità dell'abbandono di parte della tifoseria esclusivamente per il fatto che il nome Clodiense non è gradito, personalmente, forse sbaglio, non credo che se la squadra cambierà il nome improvvisamente lo stadio tornerà a riempirsi, credo invece che ci sia una serie di concause, tra cui anche il discorso del nome, ma anche una situazione generalizzata,come ribadisco ogni volta, mi sto avvicinando da poco al mondo del calcio, leggendo i giornali nazionali su questo tema, mi sembra che l'abbandono della tifoseria dei campi sportivi sia un po' generalizzato a tutti i livelli non solo in serie A. Comunque, mi rivolgo alla tifoseria " non in vendita" rivolete, RIVOGLIAMO, il nome della gloriosa UNION CS ? Proponiamo una semplice iniziativa...perché non iniziamo, lo farò anch’io, ad andare in campo indossando il colore Granata? Non deve considerarsi una manifestazione di protesta deve essere intesa come un'indicazione chiara e precisa su cosa la tifoseria chiede al presidente IVANO BIELO, se l'iniziativa avrà successo voglio proprio vedere se la dirigenza, se il presidente Ivano Bielo ignorerà ancora la richiesta e al tempo stesso vediamo se questa tifoseria c'è ancora, in caso contrario,forse il signor Mauro Gallo non avrebbe tutti i torti. Ringraziamo anticipatamente chi vorrà intervenire e dare il proprio contributo su questa proposta. Andrea Comparato

125 commenti:

  1. la tua proposta pur condivisibile sotto alcuni aspetti è nella sostanza semplicemente un ACCANIMENTO TERAPEUTICO (definizione:esecuzione di trattamenti di documentata inefficacia in relazione all'obiettivo, a cui si aggiunga la presenza di un rischio elevato e/o una particolare gravosità per il paziente con un'ulteriore sofferenza, in cui l'eccezionalità dei mezzi adoperati risulti chiaramente sproporzionata agli obiettivi della condizione specifica ). Il Presidente e il Direttore Generale hanno già chiarito più di una volta e in modo definitivo che non si torna indietro. Andrea il 1 aprile la tifoseria aveva già dato un segnale di grande apertura ( utilizziamo una metafora calcistica: un assist a porta sguarnita ) per concludere al meglio la questione. Ma cosa hanno fatto il Presidente e il Direttore Generale? Hanno calciato il pallone volontariamente fuori a porta vuota, non ne vogliono assolutamente sapere di un ritorno al nome storico. Vorrei segnalare alla vostra attenzione quanto sta accadendo a Venezia con la REYER. Dopo il fallimento la nuova dirigenza ha ripreso il nome storico della REYER con il risultato di un straordinario successo di pubblico e di merchandising ( vendita ufficiale di magliette e materiale della società). Presidente IVANO ci appelliamo alla sua concretezza e praticità di grande imprenditore e alla sua passione di sportivo vero: cambi nome ed avrà tutte quelle soddisfazioni che ampiamente merita. Adesso o mai più

    RispondiElimina
  2. Intanto manteniamo alto sui blog sui giornali su dove volete voi questo argomento poi non solo domenica ma tutte le domeniche andiamo allo stadio con un fazzoletto,con la sciarpa di raso di lana con magliette felpe capelli con scritto UNION C .S sarà un'iniziativa che magari non porterà a nulla ma almeno farà capire che la gente non si è arressa e che il tempo non farà mai morire il sogno di TIFARE UNION C.S

    RispondiElimina
  3. Secondo il mio punto di vista il cambio del nome riporterebbe solo gli Ultras allo stadio più uno sparuto gruppo, che sommato all'attuale numero di spettatori sfiorerebbe il tutto esaurito vista l'attuale capienza!!!
    Leggendo i commenti sul tuo blog ho capito che oltre agli Ultras che attualmente (speriamo ancora per poco!!)non hanno una squadra, esistono ancora i tifosi del sottomarina lido "marinanti doc" traditi dal loro presidente per una giusta causa(se il nome non è stato imposto), che allo stato dei fatti non ha portato quello che speravano: il pubblico allo stadio.
    Quindi Ultras che disertano per il nome, marinanti che disertano per il nome, risultato quello che vediamo tutte le domeniche pochi sparuti tifosi.
    Comunque un consiglio, se vuoi arrivare a portare il tuo messaggio oltre il blog puoi usare facebook eventi invitando piu' persone che a loro volta potrebbero rigirare ai propri amici il messaggio tipo catena di sant'antonio.

    RispondiElimina
  4. ok cambiate pure nome alla squadra....e anche bannate drugo Dan per le cazzate che spara!

    RispondiElimina
  5. carissimi Andrea e Daniele siete da elogiare per la passione e il tempo che dedicate al tentativo di dare una risposta positiva alla frattura che attualmente esiste tra società e tifoseria. Ma la domanda che vale più di un milioni di dollari è la seguente: si può fare veramente qualcosa che possa aiutare il Presidente e il Direttore Generale a cambiare idea in merito al ritorno del nome storico? Siamo a completa disposizione con grande disponibilità e senso di responsabilità. Purtroppo tutte le dichiarazioni pubbliche sembrano portare ad un anticipato risultato negativo. Tentiamo per l'ennesima volta, proviamoci. Ma questa è l'ultima volta, se il Presidente Ivano anche questa volta ribadisce i concetti fin qui espressi è giusto lasciarlo percorre il suo legittimo cammino sportivo senza pretendere da lui cose che non si sente di fare. Sono dell'opinione che non bisognerà criticarlo per il suo operato, anzi bisogna plaudire il suo impegno economico nello sport. Ultima cosa Andrea oramai è più di un anno che sei impegnato in questa importante esperienza comunicativa nel mondo dello sport e non solo, non dire più che sei nuovo della materia. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bhè insomma, se mi chiedi di spiegarti cosa è il fuori gioco non so mica se riesco a spiegartelo...quindi...trai tu le conclusioni

      Elimina
  6. chiaramente Andrea non mi riferivo alle regole del gioco in senso stretto, ma alle dinamiche non solo sportive che hanno portato all'attuale situazione. Su questo tema non bisogna essere il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana ma semplicemente un osservatore attento e documentato, come certamente tu lo sei. Ti saluto con le parole che una volta usava abitualmente a fine di una conversazione il tuo mentore S.B.: BUON LAVORO.

    RispondiElimina
  7. Ma come si fà a non accorgersi che un intera cittadinanza ti rema contro! Abbiate come si dice "5 schei de mona" in tasca fate la pace con ultras e tifosi e via...la domenica si torna tutti allo stadio a tifare l'union!!
    Forza Bielo fai sta mossa e che la sia finia!!!!

    RispondiElimina
  8. bando alle ciance
    vogliamo che ritorni l'union cs o se non possibile che si chiami union chioggia sottomarina?
    l'unica cosa da fare è una bella sottoscrizione da raccogliere in piazza sulle strade e portare il tutto all'assessore allo sport che si incaricherà di conferire con la dirigenza della clodiense.
    davanti ad una raccolta di almeno 2/3000 firme penso che nessuno potra restare insensibile.
    Dal muro ultras union c .s

    RispondiElimina
  9. Qui si continua ancora a parlare del problema come se fosse rappresentato unicamente dal nome.
    Nel comunicato di scioglimento degli "Ultras Union ClodiaSottomarina 1984" è chiaramente spiegato che la scelta di non andare più allo stadio è dovuta al taglio netto con la TRADIZIONE.
    Per TRADIZIONE non s’intende solo il NOME, ma anche LOGO,COLORI e SPIRITO.
    Non basta una maglia granata per rappresentare l’ Union C.S., così come non basta solo il nome o il logo.
    L’ Union C.S. era prima di tutto l’ idea di una città che si sarebbe sentita unita calcisticamente e non solo, sotto quel nome. Una squadra che nasceva con l’ idea di unire le forze di due gloriose società (Clodia e Sottomarina), con la loro ben precisa storia, per dar vita ad un UNION fatta “PER AMORE DI…” e non “PER ANDARE CONTRO A...”.
    Dal 1971, anno di fondazione, fino a due anni fa, l’Union C.S. ha cambiato vari nomi e dirigenze(scelta obbligatoria dopo i fallimenti), ma ha comunque continuato a incarnare lo spirito del ’71 e le varie società, che si sono susseguite, hanno sempre voluto porre l’accento su questa continuazione con la tradizione.
    Un anno e mezzo fa, invece, si è voluto dare un taglio netto a tutto ciò (basta pensare all’ uso di termini come “NUOVA REALTA’”), tagliando questo filo di UNIONE lungo quarant’anni!
    Poteva essere l’ occasione perfetta per tornare al nome e logo storico, invece quest’occasione si è persa e la tradizione è andata perduta. Statene dunque certi che sicuramente non sarà una maglia granata o un eventuale cambio nome a colmare questo vuoto che si è creato in questi due anni, se non si ha ben presente lo spirito che l’ Union C.S. ha dentro di se! La mancanza di questi elementi è responsabile del calo, pauroso, di pubblico.DAL MURO ULTRAS UNION C .S





    RispondiElimina
  10. Quello che si doveva dimostrare è stato dimostrato, con due manifestazioni: il 1° aprile e quest'estate. Non credo che ci sia altro da fare. Quando tu, poi, analizzi, per fare un esempio, il logo della società e vedi che il cavalluccio marino e il leone si danno di spalle come se fossero degli acerrimi nemici, questo ti da il metro della superficialità della dirigenze (si, ho capito qualcuno dirà: ma sono sciocchezze). Altri notano che la Clodiense non ha ancora giocato con la maglia granata in questo campionato (sciocchezze anche questa?) dalle mie parti si dice che due indizi fanno una prova. Oggi, e giustamente, la “nuova realtà calcistica” si gode il ritorno??? dei tifosi allo stadio attratti dalla posizione in classifica della squadra, della concomitanza del turno di riposo dalla serie "A" e, sicuramente sarà così domenica prossima considerando che sabato la società juvemilaninter (si proprio così tutto attaccato) giocheranno in anticipo sabato. Sarà vana gloria? condannati a vincere per avere più gente allo stadio? Staremo a vedere...
    Domanda: ma siamo propri sicuri che la dirigenza voglia tutti, dico, tutti i tifosi allo stadio, oppure solo un certo tipo di tifosi? Io ho l’impressione, e i fatti per adesso mi danno ragione, (domenica 370 spettatori e probabilmente la cosa si ripeterà la prossima domenica, poi tornerà il campionato di serie “A” e a quel punto faremo la verifica) che, questi oltre all’acqua sporca stanno buttando via anche il bambino. (MICHELE)
    DAL MURO ULTYRAS UNION C .S

    RispondiElimina
  11. Credo che fare una raccolta firme come si suggerisce sia una bella idea. L assessore allo sport a quel punto dovra' assolutamente fare delle pressioni. Certo che tutto cio' non sarebbe bello, perche' sarebbe l'ennesima dimostrazione di una dirigenza sorda al richiamo della citta'. Speriamo che tutto questo non accada e che tutto si sistemi da solo con un po' di buona volonta'. Altrimenti credo che lo spirito della squadra nato nel 1971 con l' union cs si debba ricercare altrove, magari con una nuova piccola societa' che sia vicina alla gente tutta.

    RispondiElimina
  12. Tutti con la testa pelata,per far pressione a Girotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In giunta ci sono già tre assessori completamente calvi, il vicesindaco è ben inoltrato...se ci andiamo tutti con la testa pelata li facciamo sentire a casa loro...

      Elimina
  13. credo che insistere con questa lodevole iniziativa nella richiesta di cambiare il nome dall'attuale Clodiense in Union CS non produca assolutamente nessun risultato, anzi produca esattamente l'effetto contrario. Se minimamente la dirigenza voleva aprire ( come è già stato fatto notare in alcuni precedenti interventi ) lo avrebbero già fatto, per conto mio bisogna semplicemente rispettare nel modo più assoluto la loro scelta, viceversa chi ha veramente il colore granata e il nome Union CS nel cuore deve seriamente iniziare a pensare qualcosa che possa colmare questo evidente vuoto sportivo/passionale. C'è solo da sperare che l'Amministrazione Comunale nel suo complesso stia seguendo con attenzione e con il criterio del buon Padre di famiglia l'evolversi della materia e dei probabili rosei ( anzi GRANATA )scenari futuri, credo che abbia ben presente che prima o poi la questione non sarà solo una questione strettamente formale ma si manifesterà nel suo aspetto sostanziale.

    RispondiElimina
  14. Da Radio Piazza e sentendo gli Ultras e tifosi in giro a Chioggia si dice che c 'è un progetto molto avanzato di ripartire dalla 3 categoria con una nuova squadra è società che si chiami Union c .s è incarni i valori sportivi della vecchia union clodia sottomarina lo stato di avanzamento è al 80%
    DRUGO DAN

    RispondiElimina
  15. E' piu' di un anno ormai che ascolto,sento,vedo,che tutta questa storia e' una vera e propria PAGLIACCIATA. Dovremo vergognarci tutti, dirigenti,tifosi,cittadini. a CHIOGGIA abbiamo SEMPRE avuto un grande difetto,ci piace molto parlare a vanvera.BLA bla bla, e poi come al solito non combiniamo niente. IO in prima persona ho tentato di far qualcosa ma mi son reso conto che nel 2012 a Chioggia e a Sottomarina c'e' ancora quella rivalita' che ci divideva fin dai tempi della SERENISSIMA. Ecco dove sta' il vero problema. Possibile che non l'avete ancora capito? fate finta di non capire,vero? Vittorio Gallo

    RispondiElimina
  16. La Costituzione della Repubblica Italiana è la legge fondamentale e fondativa dello Stato italiano. Fu approvata dall'Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 e promulgata dal capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola il 27 dicembre 1947. Fu pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 298, edizione straordinaria, del 27 dicembre 1947 ed entrò in vigore il 1º gennaio 1948. Della Carta Costituzionale vi sono tre originali, uno dei quali è conservato presso l'archivio storico della Presidenza della Repubblica.

    -------------------------------------------------

    Art. 18.

    I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale.
    -------------------------------------------------

    Questo teoricamente sarebbe consentito dalla Costituzione, o forse a Chioggia questo elementare e fondamentale diritto vale per qualcuno mentre è sospeso per qualche altro.

    RispondiElimina
  17. Caro Signor Gallo, potrebbe parlare chiaro e/o spiegarsi meglio. Ci informi del suo tentativo di contribuire alla risoluzione del problema, sinceramente non ne sappiamo niente. Dal suo intervento lei lascia intendere un malessere che noi non riusciamo a comprendere. In ogni caso non molli.

    RispondiElimina
  18. argomento esaurito?

    RispondiElimina
  19. Vittorio Gallo per caso è un parente del Direttore Generale Mauro Gallo?

    RispondiElimina
  20. se vuole caro SIGNORE "ANONIMO" CI POSSIAMO ANKE TROVARE O TELEFONARE COSI' GLIELO SPIEGO IN UN ATTIMO. NON AMO MOLTO PARLARE, A ME PIACE FARE,AGIRE,TENTARE, DI RISOLVERE UN PROBLEMA. SE VUOLE SI METTA IN CONTATTO CON ANDREA COMPARATO E GLI DIRA' COME METTERSI IN CONTATTO CON ME. TELEFONICAMENTE O FISICAMENTE PERCHE LUI SA DOVE LAVORO.DISTINTI SALUTI VITTORIO GALLO

    RispondiElimina
  21. No,non sono parente di Mauro. Lui è Boscolo di cognome, io sono GALLO e BASTA.

    RispondiElimina
  22. Comunque, francamente dover dar spiegazione e mettere al corrente di quel che ho fatto per tentare di ricucire il rapporto Clodiense-Tifosi a persone che nemmeno si firmano, per me è molto SQUALLIDO. A parte DRUGO DAN e il sottoscritto, a Chioggia sono TUTTI "ANONIMI". COMPLIMENTI A TUTTI I VERI CHIACCHERONI CIOSOTI. VITTORIO GALLO E ANCORA VITTORIO GALLO. VA BENE? DISTINTI SALUTI A TUTTI.

    RispondiElimina
  23. Signor Gallo mi sembra che nessuno abbia niente contro di lei e contro il suo lodevole tentativo di avvicinare le parti. Semplicemente le abbiamo chiesto in che cosa consisteva questo suo apprezzabile tentativo, magari lo potrebbe fare con una intervista video ad Andrea Comparato. Se l'idea è buona ( come lei sostiene )può avere consensi anche dai settori oggi più scettici. Come le dicevo nel precedente intervento non molli..siamo certi che lei è animato da propositi di buon senso...alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vede caro sign. anonimo, lo so che nessuno ce l'ha con me,il fatto è che io l'inter vista con comparato l'ho già fatta un anno fà. Questa estate ho parlato con alcuni vecchi capi ultras per cercare un riavvicinamento con la nuova società Clodiense, avevo a priori avvertito anche qualche dirigente ed erano disposti ad un incontro che potesse arrivare a una soluzione, ma gli Ultras non ne vogliono sapere. Sono sostenuti,scettici, e per conto mio non riescono a digerire il fatto che la squadra si chiami CLODIENSE", e che l'abbia comprata un "MARINANTE". Ecco quel che mi rattrista, andare tutte le domeniche allo stadio e non capire quale sia il cimitero,poichè il silenzio tombale che avvolge il "BALLARIN" quando giochiamo in casa, è di una tristezza enorme. Tutto quà caro signore. ed ora non so piu' che cosa devo fare, e questo mi rende nervoso e incapace. Saluti a tutti. VITTORIO GALLO

      Elimina
  24. E l' anno prossimo, il silenzio sarà eterno al Ballarin.
    Sparirà il calcio perchè Ivanohe sarà stato indotto a mollare tutto.
    E cosi' quelli che vogliono vestirsi di granataa a spese degli altri, chi vuole il nome UNION CS (sempre a spese e sulle spalle degli altri), potrà contare sull' unica società calcistica locale : il Borgo San Giovanni.
    Una volta sparito il Sottomarina (perchè tale dovrebbe chiamarsi ancora), chiederanno al presidente Ymmi di cambiare nome ed intestare Union ciesse il Borgo.
    Che bravi.

    Oddio a dire il vero, rimarrà anche il Cà Bianca a rappresentare il calcio a Chioggia. magari costituirà una riserva.
    Proposta : andiamo allo stadio vestiti di rosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure, scommetterei la casa, che le considerazioni fatte dalla persona dell'ultimo commento provengono da un "MARINANTE". LE cose andranno come dovranno andare caro signore. Se le cose andranno avanti cosi' ancora per molto, allora ben venga che a CHIOGGIA ricominceremo tutto da capo. Dal CA BIANCA o a B.S.Giovanni dove da entrambe le parti ho AMICI. e se servirà anche da S.Anna o Ca Lino. senza bisogno di nessuno. AMEN

      Elimina
  25. Certo che lamentate dei grossi problemi, e tutto per una squadra di calcio:
    Andare allo stadio con il color granata,
    Volere un nome invece di un altro,

    Ma che problemi, proprio da disperarsi.
    Non conosco personalmente Boscolo Ivano e Boscolo Mauro.
    Ma se questi sono problemi, è meglio che questi due signori li risolvano : chiudano tutto e cosi' vi avranno risolto questi grossi problemi.
    Vivrete felici e contenti e senza piu' dolori.
    Fine del Calcio a Chioggia.

    RispondiElimina
  26. Se volete l' Union cs, fate una nuova società, partite dalla 3^ categoria, ed avrete tutti i diritti di chiamarla e vestirla come volete-
    Non potete scroccare per i vostri gusti a spese del prossimo.
    Se qualcuno per incapacità l' ha lasciata sparire, prendetevela con questo.
    Non prendetevela con Ivano o Mauro. Già han fatto tanto (sbagliando) per Chioggiua calcistica chiamandola Clodiense: cosa pretendete ancor di piu'.
    Concordo pienamente con tutti quelli che la pensano come me, e io non sono ne marinante ne ciosoto.
    Sono comunque obiettivo.
    Insistendo con queste storie a voler colorare in senso lato, di granata, la squadra di Ivano e Mauro (ed è proprio cosi') finirà che avranno tutte le ragioni di chiuder bottega. Altro che storie di colori e di nomi sepolti da altri!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. COMUNQUE NON E' FACILE PER TANTI TIFOSI DELLA NOSTA CITTA', DIMENTICARE LA GLORIOSA UNION C.S. 40 ANNI CON PARTITE CON SQUADRE COME VENEZIA,PADOVA,VICENZA E TANTE ALTRE CHE TUTTORA CALCANO CAMPI DI SERIE PROFESSIONISTICHE. NON E' FACILE. IN ALTRI TEMPI CON L'UNION C.S. IN QUESTA POSIZIONE DI CLASSIFICA SAREMMO ANDATI IN 500 A PORTO TOLLE E FORSE PIU'. E ANCHE STI MARINANTI NON MI SEMBRANO TANTO MEGLIO. 4 GATTI IN TUTTO PURE LORO E SICURAMENTE QUASI TUTTI CON INGRESSI OMAGGIO ELARGITI DAL PRESIDENTE, LORO BENEAMATO "PAESANO". NON MI SBAGLIO DI TANTO,VERO? BACINI A TUTTI.

      Elimina
  27. invito a leggere questo articolo di giornale, penso possa essere utile a tutti coloro che ritengono che il nome di una passione sia un fattore marginale:

    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=403408583057604&set=a.101231333275332.1609.100001653963720&type=1&theater

    RispondiElimina
  28. ecco l'ultimo intervento ha centrato in pieno il PUNTO DOLENS di tutto questo discorso:
    Insistendo con queste storie a voler colorare in senso lato, di granata, la squadra di Ivano e Mauro (ed è proprio cosi') finirà che avranno tutte le ragioni di chiuder bottega. Altro che storie di colori e di nomi sepolti da altri!!!!!!!!!!!!!!!!
    Questa affermazione racchiude molto bene il senso delle cose, la squadra non è la squadra di Chioggia e Sottomarina ma molto più realisticamente e semplicemente la squadra di Ivano e Mauro ( cioè una delle tante realtà sportive della Città di Chioggia )e giustamente ne possono disporre come meglio credono. La squadra della Città non è patrimonio di uno o due singole persone fisiche che agiscono a proprio piacimento ma il frutto di scelte condivise tra tutte le componenti sociali interessate. In ogni caso facciamo tutti gli auguri possibili e immaginabili ma ma credo che potremmo concludere anche qui questo interessante dibattito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pero'non capisco l'ultimo commento. il signore dice prima che i tifosi non possono pretendere nulla da questa società calcistica, colore granata,nome, etc etc, poi dice che questa è la squadra di Ivano e Mauro. proprio per questo la squadra non è amata in città, e questo la gente l'ha capito da un pezzo e purtroppo lo ho capito pure io anche se piu' tardi degli altri PROBABILMENTE NON VOLEVO CAPIRLO. ORA FINALMENTE VEDO LA SITUAZIONE IN UN OTTICA DIVERSA E NON BIASIMO PIU' DI TANTO I TIFOSI CHIOGGIOTTI E GLI ULTRAS. CREDO CHE REGALERO' L'ABBONAMENTO A QUALCUNO CHE ABBIA PIU' VOGLIA DI ME DI ANDARE ALLO STADIO. PENSO CHE ANCHE PER ME IL DIBATTITO SIA CHIUSO, PERCHE' MI SON VERAMENTE ROTTO LE ...... SALUTI A TUTTI. VITTORIO GALLO

      Elimina
  29. e feve sta squadra per conto vostro e ciamevela come che volè e che la sia fenia.
    basta non se ne puole pi del union crodia sotomarina.
    se proprio no trovè qualchedun che ve lassa ciamare la soa squadra col nome che volè vualtri, vardè che ghe sè sempre el glorioso salesiani.
    a parte che no ve lassarave mai robame el nome pel vostro bel muso.
    la polisportiva salesiani la sta ben cosi'.
    eviva el vescomo, eviva

    RispondiElimina
  30. rispondo all'intervento del " 30 ottobre 2012 13:07 ", la speranza in tutti noi è ancora quella che il Presidente Ivano possa cambiare idea e chiamare la squadra con il suo nome storico. Se cosi purtroppo non potrà essere solo allora si inizierà a pensare a qualcosa che possa riempire il vuoto di passione calcistica che la nuova realtà non riesce ( o meglio non vuole ) assolutamente colmare.
    Con l'amico ( siamo sicuramente tali anche se siamo su posizioni diverse su alcuni punti ) concordo pienamente sull'attività assolutamente meritoria svolta dalla polisportiva Salesiani e da tutte le altre società sportive del territorio.

    RispondiElimina
  31. nelle piazze e nelle vie della nostra città l'ONDA GRANATA si sta trasformando in un TSUNAMI di passione per l'UNION CS. Dai Ivano questo è il momento giusto per dare l'annuncio tanto atteso, trova tu il modo migliore e i tempi più opportuni ma per il bene di tutti noi fai questo passo. I primi unitariamente ai tifosi ad esserti grato di questo passo sarebbero la politica e le istituzioni cittadine ( gli toglieresti dall'attuale imbarazzo ). Ascolta tutti (non solo coloro che ti hanno portato a questa paradossale e incredibile situazione) e poi decidi autonomamente, la tua decisione sarà in ogni caso pienamente rispettata. A quel punto chi non la condividerà sarà libero di fare altre scelte.
    Ma come può essere:
    - gioca la Codiense in trasferta e le tifoserie avversarie gridano rivogliamo l'Union CS;
    - le squadre avversarie ( vedi il Delta ) ospitano la Clodiense credendo di vivere un pomeriggio di festa popolare con i tifosi granata e vedono che lo spazio a loro riservato e malinconicamente vuoto.
    - la squadra in campo e fuori ha bisogno della tifoseria, i ragazzi lo fanno capire in tutti i modi a loro consentiti ( naturalmente senza mettere in difficoltà la società );

    Presidente faccia questo benedetto passo in avanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come parla bene quel signore, un vero Lord inglese. feve la squadra vuantri, ciamevela come che volè basta che la sia fenia. Proprio un vero signore,dove ha studiato? a OXFORD o alla BOCCONI. Comunque se non c'è amore in città per la squadra, la colpa è anche per gente come lei. Solamente a un bambino si compra un giocattolo perchè giochi da solo, però un vero e bravo genitore spererebbe che il proprio figlio ci giocasse anche con qualcun altro. Valà.

      Elimina
    2. e invece di lamentarci tutti quanti su questo interminabile TORMENTONE, perchè domani (tempo permettendo), andiamo numerosi al BALLARIN. Può darsi che il Sign.Bielo si commuova e pensi un pò a tutte ste cose. Lui il primo passo lo ha fatto tempo fà comperando una squadra fallita, e portandola subito in categoria superiore. Ora toccherebbe a noi fare il secondo passo. Dai, FORZA,TUTTI A VEDERE LA CLODIENSE.VITTORIO GALLO

      Elimina
    3. Forza Sottomarina........

      Elimina
  32. No. Ivano non ha comperato una squdra fallita.La squdra che vittorio chiama fallita, in realtà non esisteva piu'.
    Era scomparsa:l' union cs.
    ha solo cambiato nome al sottomarina lido , ex santo spirito, proprio per lenire il dolore del lutto granata e per interessi suoi.
    e questi sono i risultati. CONTESTATO
    IVANO: MOLLA TUTTO.
    VIVA I SALESIANI. MITII EREDI PASSIONE INGRANATA

    RispondiElimina
  33. Se volete dare un segnale al presidente, perchè non organizzate una manifestazione pacifica tipo granata day? L'occasione potrebbe essere la partita con il Pordenone, avendo a disposizione tutto il tempo necessario per organizzare l'evento.Chi vuole il cambio del nome avrebbe l'occasione per manifestarlo.Vorrei proprio vedere se con uno stadio esaurito (non faremo tanta fatica vista l'attuale capienza)che grida forza UNION CS l'effetto che ha su chi non vuole il cambio del nome.
    Poi se uno fa due conti con una media spettatori alta a 10 euro puo' permettersi una squadra che punti ad altri traguardi, che la salvezza.
    Quindi, cambio nome=+spettatori+investimenti, situazione attuale = pochi spettatori-investimenti o abbandono dell'attività.

    RispondiElimina
  34. gentile 01 novembre 2012 18:29 ci devi spiegare con quali modalità il Presidente Boscolo Ivano Bielo è pubblicamente CONTESTATO. Sicuramente in tutti gli interventi è elogiato per gli sforzi economici notevoli che sta sostenendo in un momento di grande difficoltà economica e per la sua grande passione sportiva, viceversa è criticato in modo molto civile nei social network solamente per il discorso del ritorno al nome storico. Ma il problema ( relativamente a questa materia strettamente sportiva ) di Ivano non sono le critiche soft che riceve via web, ma di essere l'imprenditore del momento che purtroppo come tutti gli uomini di potere è circondato da amici e collaboratori che antepongono il loro interesse immediato di piccoli e grandi privilegi al loro dovere di dare i giusti consigli, anche al prezzo doloroso di perdere l'amicizia o il posto che attualmente occupano. Domandiamoci quanti sono coloro all'interno della nuova realtà che hanno queste qualità etiche e professionali?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè non la organizza lei questa manifestazione pacifica tipo "GRANATA DAY". Oppure Lei è il solito CHIACCHERONE ,che dice sempre agli altri cosa fare. Dai che è meglio starsene con le mani in mano, e al massimo muovere la bocca. Dia retta a me.

      Elimina
  35. ma alla fine si fa un gran parlare de sta Clodiense, ma chi è che ha voluto esattamente questo nome? Chi lo ha voluto lo porti le sue argomentazioni e lo difenda pubblicamente, Siamo proprio curiosi di sapere chi ha partorito tale geniale idea.

    RispondiElimina
  36. Dia retta a me (02 novembre 2012 13:03).
    ...........................----
    Amico ci potrebbe spiegare meglio cosa significa questo consiglio e/o affermazione. Magari ci dia Lei qualche suggerimento.
    Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora. sono settimane che cerco di spiegarvi che a Chioggia tutti parlano e purtroppo anche tanto e per niente. bisogna agire, fare,risolverlo un problema e non solo discuterlo. Lei caro signore aveva una proposta, una idea, BENISSIMO, ben venga. E allora perchè non la mette in atto. Tutto quà caro signore.

      Elimina
  37. Gazzetta dello Sport - Martedi 6 novembre 2012 - pagina 39: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=40663...

    RispondiElimina
  38. Vi invito a leggere con attenzione quello che stanno facendo a Trieste. Appassionati, tifosi e/o semplici sportivi diamoci una mossa qui continuando cosi si rischia l'oblio sportivo-calcistico assoluto.

    Gazzetta dello Sport - 6 novembre 2012:
    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=406631172735345&set=a.101231333275332.1609.100001653963720&type=1&theater

    Fatto Quotidiano - 17 Ottobre 2012:
    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=407006972697765&set=a.101231333275332.1609.100001653963720&type=1&theater

    Pur pensandola spesso in modo completamente diverso ringrazio Andrea Comparato per il suo importante ruolo informativo ( e non solo nello sport ) che sta svolgendo in città.

    RispondiElimina
  39. Andrea sarebbe interessante ( e utile ) che a conclusione di questo interessante dibattito promosso dal tuo BLOG ci fosse un momento comunicativo comune o anche disgiunto tra i soggetti che hanno una qualche competenza diretta e/o indiretta in materia. Sicuramente sarebbe costruttivo sentire il Presidente e il Direttore Generale, l'Assessore di competenza e/o qualche altro politico che avesse il desiderio di dare un contributo al dibattito, i rappresentanti della tifoseria e qualche rappresentate dell'imprenditoria e della società civile. La sincera speranza è che ci possa essere un avvicinamento anche parziale delle parti, chi invece ritiene di rimanere sulle proprie posizioni ne spiegherà se ne avrà voglia le proprie legittime motivazioni. Sarebbe un peccato perdere anche questa ulteriore occasione .... che ha dimostrato pur con tutti i difetti e i punti deboli ( anonimato degli interventi )la grande passione calcistica di Chioggia.

    RispondiElimina
  40. Il calcio senza l'Union è come il cielo senza stelle.....
    TRADIZIONE GRANATA
    DISTINZIONE LAGUNARE
    Non si può cancellare la storia...
    RIVOGLIAMO L'UNION CS!

    RispondiElimina
  41. E' Caligo: non si vede cielo, manco le stelle. La fede granata e' ndata in cielo. no se vede pì un sasso.
    Tra poco a Natale , canteremo: tu scendi dalle stelle, union del cieeeloooo, o quanto mi mancasti.......

    RispondiElimina
  42. E' Caligo: non si vede cielo, manco le stelle. La fede granata e' ndata in cielo. no se vede pì un sasso.
    Tra poco a Natale , canteremo: tu scendi dalle stelle, union del cieeeloooo, o quanto mi mancasti.......

    ........................................

    nel compiacerti e nel compiacervi tra voi e forse inebriato da non so che cosa non ti accorgi che in città la FEDE GRANATA legata al nome storico UNION CS sta crescendo in modo incredibile, un'onda di entusiasmo e di passione che voi non conoscete ( purtroppo conoscete altri sentimenti, meno nobili ). Poi evochi impropriamente il Santo Natale come momento per cantare la fine di qualcosa che evidentemente a te rappresenta un incubo, ma ti ricordo che quel santo giorno è un giorno di nascita o meglio di rinascita e non di morte, quel giorno è nata una creatura e una fede che ancora oggi ci appartiene. Ora fai tu i parallelismi che vuoi.

    RispondiElimina
  43. se si può fare un parallelo, la CLODIENSE ha le stesse problematiche di gestione dei PARTITI PERSONALISTICI ( PDL, IDV e Mov.5 Stelle e altri ) dove al comando c'è un UOMO SOLO ( anche se qui in realtà sono due Ivano e Mauro ). In queste realtà la condivisione del progetto con la base è uguale a zero, in quanto prevalgono le logiche e gli interessi del capo. Non esiste una democrazia interna, in quanto chi mette i soldi o ha il carisma personale comanda punto e basta ed è circondato da tanti yesman che per non compromettere la loro posizione non esprimono consigli adeguati, ma solo consenso incondizionato. Attenzione con queste considerazioni non sto sostenendo che agire in questo modo non sia legittimo, anzi se si può fare a livello politico tanto meglio lo si potrà fare anche a livello sportivo. Ma per quella che dovrebbe essere la squadra della città un minimo di condivisione del progetto con i sostenitori e i tifosi dovrebbe essere consentita, il buon senso direbbe questo. Se invece il Presidente e il Direttore Generale la considerano esclusivamente una cosa propria, allora il discorso finisce qui e auguri sinceri di un buon campionato al Mister e alla squadra che si sta comportando decisamente bene in relazione alla rosa a disposizione. Comprensibilmente il mondo politico e delle istituzioni non si esprime pubblicamente in quanto lo stato di fatto lo pone in grande ed evidente imbarazzo, magari una piccola presa di posizione ( basterebbe anche easy ) non farebbe male e potrebbe essere finalmente risolutiva della questione. Questo quasi certamente significherà che prima o poi la gente, i sostenitori e i tifosi cercheranno altri contenitori, magari più adeguati con i tempi a recepire le loro esigenze di partecipazione, passione e consenso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MAGARI NEI PROSSIMI INTERVENTI LA POLITICA LASCIAMOLA FUORI DA QUESTO DISCORSO, MA E' INNEGABILE CHE HAI CENTRATO IN PIENO IL PUNTO DELL'ATTUALE LEGITTIMA SITUAZIONE ALL'INTERNO DELLA CLODIENSE. PER FORTUNA SIAMO ANCORA IN DEMOCRAZIA SIA NELLA POLITICA/ISTITUZIONI CHE NELLO SPORT, QUINDI OGNUNO DI NOI POTRA' SCEGLIERE LA PROPRIA CASA CALCISTICA COME MEGLIO CREDE APPENA CI SARA' LA POSSIBILITA' DI FARE UNA LIBERA SCELTA.

      Elimina
  44. qualcuno ci potrebbe spiegare quali sono le nuove linee e le nuove direttive del dirigente competente in materia della CLODIENSE in merito alle politiche di condivisone del progetto e di comunicazione con la tifoseria e la collettività sportiva di Chioggia. Solo conoscendole una persona indecisa può cambiare la propria idea, ecco questo è il punto qualcuno sta pensando materialmente a come riportare realmente la gente allo stadio. G R A Z I E

    RispondiElimina
  45. MA COSSA VUOSTU CHE I TE DIGA, MA CHE PROGETTI VUOSTO CHE I EBIA, SE I DOVEVA FARE QUALCOSA I LO AVARAVE SA FATTO, LA GHE SE SOLO L'IVANO CHE GHE METTE I SOI SCHEI E GISUTAMENTE A SE FE ANCHE I SOI INTERESSI E DOPO GHE SE UN'ALTRO CHE PRIMA O POI A GHE FARA ANCHE PASARE LA VOGIA E QUESTO A SE PROPRIO UN VERO PECAO.
    IN CONCLUSION SE VOLEMO STARE INSIEME CON LA NOSTRA GENTE, SEGUIRE LA SQUADRA IN CASA MA ANCHE FUORA, AVERE LA PASSION CHE AVEVIMO PRIMA DE LORI, SAVEMO COSA CHE DOVEMO SPERARE E FARE......FORZA UNION CS SEMPRE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è venuta una idea. Che ne pensate miei cari concittadini di fondare un Clodiense Club a Chioggia? E tu caro Comparato che ne dici? VITTORIO GALLO

      Elimina
  46. VITTORIO GALLO APPOGGIO IN PIENO LA TUA BELLISSIMA IDEA, SERVE UN LUOGO DI ALMENO 100 O FORSE 150 METRI PER OSPITARE TUTTO IL LAVORO E L'AFFLUSSO DI PERSONE CHE OGNI GIORNO VERRA' IN SEDE. DOVRAI METTERE ALMENO DUE PERSONE, CHE ATTENZIONE DOVRANNO ESSERE SEMPRE PRESENTI, NON SI PUO' RISCHIARE DI FARE ASPETTARE I NUMEROSSIMI TIFOSI CHE USIFRUIRANNO DEI NOSTRI SERVIZI. MAMMA MIA PENSO GIà QUANTA GENTE CI SARA' IL GIORNO DELL'INAUGURAZIONE, CI SARA' LA PIAZZA PIENA.
    MA DAI VITTORIO SPERO TU STIA SCHERZANDO COME HA FATTO MOLTO SIMPATICAMENTE COMPARATO CON L'IRONICA ORGANIZZAZIONE DEL PULLMAN PER LEGNAGO. MA TI SEI ALMENO INFORMATO DI QUANTI TIFOSI VANNO ALLO STADIO BALLARIN? PER NON PARLARE POI DI QUELLI CHE VANNO IN TRASFERTA?

    RispondiElimina
  47. N O T I Z I O N A: sono usciti gli ultimi dati ufficiali dei contatti che ha avuto TELEVIDEO RAI nei mesi di settembre e ottobre 2012.
    La pagina 253 nel comprensorio relativo al Comune di Chioggia ha avuto in totale la bellezza di 4/5 contatti di media a settimana.
    Nella medesima relazione sono pubblicati anche i dati degli anni precedenti nel medesimo periodo, eccoli:
    2008 = 306 contatti a settimana
    2009 = 343 contatti a settimana
    2010 = 330 contatti a settimana
    2011 = 207 contatti a settimana
    2012 = 005 contatti a settimana
    Per chi non lo sapesse la pag. 253 del TELEVIDEO RAI è quella che pubblica i risultati del nostro girone di serie D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero che abbiate capito che il mio era un intervento ironico mascherato da intervento serio ( non fondato su basi statistiche reali ). Ora parlo sul serio carissimi amici della Clodiense e dell'Union CS bisogna trovare insieme una soluzione ragionevole e di buon senso a questo stato di fatto, così non si può proprio continuare. Principalmente per Ivano che non merita una simile situazione ( non parlo dei risultati strettamente sportivi ), ma neanche i tifosi però possono continuare in questo modo, orfani di una squadra unanimamente riconosciuta da tutti. Ivano prendi in mano la situazione e ricomponi la frattura e tutti te ne saremo sportivamente grati. Nessuno ha nulla contro di te ( e per dire la verità neanche contro chi non ti sta consigliando nel modo più ragionevole e opportuno....chiunque esso sia ).

      Elimina
  48. comunque adesso ch ghe penso xe vera sta roba una volta vardevo sempre alla domenega la pagina 253 del televideo rai per essere informao su cosa aveva fatto l'union quando non andavo alla partia, adesso non vago pi alla partia e non vardo neanche pi el televideo.

    RispondiElimina
  49. Navigando su facebook (FBC Union Clodia Sottomarina 1971) ho trovato questo referendum:
    Se un giorno vi ponessero di fronte a questa scelta, voi cosa scegliereste?
    A- Una squadra di calcio senza identità sportiva cittadina, ma in Lega Pro.
    B- F.B.C. Union C.S. 1971, indipendentemente dai risultati e dalla categoria.

    L'esito è il seguente: hanno votato per l'ipotesi A solo 3 persone, mentre per l'ipotesi B hanno votato 83 persone.
    Il sondaggio non è anonimo ma ci sono nomi e cognomi ad avvalorare la bontà dell'iniziativa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero caro amico hai un milione di ragioni. Purtroppo sto navigando nel deserto. le sto provando un po tutte ma alla fine mi sembra di essere un INSEMINIO come tanti di voi crederanno. Ed è proprio per questo motivo che alzo bandiera bianca e mi arrendo. mi tolgo dalle scatole e non vi disturberò più. Però prima voglio dare un caro saluto ai VERI SPORTIVI CHIOGGIOTTI perchè credo che ce ne siano ancora tanti in CITTA'. VITTORIO GALLO

      Elimina
  50. Vittorio non sei assolutamente un IN......., ma molto più semplicemente una delle tantissime vittime della situazione calcistica attuale. Vittima di chi aveva l'occasione storica di unire finalmente la tifoseria sotto un'unica bandiera ed ha preferito invece invece realizzare un qualcosa di apparentemente nuovo che non è sentito da nessuno pur di soddisfare un suo sentimento...come dire.... che di sportivo ha molto poco.

    RispondiElimina
  51. giusto per ricordarlo visto che qualcuno vorrebbe fare un MEMORIAL commemorativo: Forza UNION CS, sei più viva che mai.
    Nulla contro la CLODIENSE( per essere super chiari ).

    RispondiElimina
  52. COMITATO PRIMARIE PER IL CALCIO A CHIOGGIA
    C O M U N I C A T O U F F I C I A L E
    Dopo lo strepitoso successo di partecipazione e democrazia delle primarie del PD sono aperte le primarie anche per la scelta del nome della squadra di calcio della città di Chioggia.
    Comunichiamo i due nomi che si sono iscritti alla competizione:
    1) CLODIENSE
    2) UNION CS
    Domenica prossima ci saranno le elezione, previa pre-iscrizione. Presentarsi con un documento valido, il limite di età è fissato in anni 16.
    ------------------------------------------------
    Naturalmente per chi non lo avesse colto è un commento ironico per sdrammatizzare e poi è in tema con questa stupenda giornata di democrazia e di trasparenza, ma potrebbe essere un'idea da utilizzare anche per la scelta del nome della nostra squadra cittadina.
    A meno che qualcuno sostenga che in questa materia ( squadra della città ) l'opinione della gente non conta.

    RispondiElimina
  53. Proposta: ma perchè non fare una specie di azionariato popolare e costituire una nuova Società di Calcio?
    Vedasi modelo Barcellona f.b.c..
    Cosi' tutti i tifosi avrebbero quote di proprietà e potrebbero essere parte attiva nella vita e nello sviluppo della squadra di calcio.
    Se saremo in tanti, potremo fare una nuova grande squadra.E il pubblico, partecipe di questa, tornerà numeroso ed appassionato allo stadio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono a favore della sua proposta di azionariato popolare, però sono MOLTO SCETTICO sul fatto che la gente tiri fuori soldi di tasca propria per una questione del genere. Una cosa è certa, oggi al "BALLARIN" ho assistito all'ultima PORCHERIA CHIOGGIOTTA.Miei paesani che tifavano,cantavano,sventolavano bandiere, ma ahimè, insieme ai SANDONATESI. non ce la faccio più di questa ASSURDA situazione. VERGOGNA. Arrivati a sto punto, allora anche io non vedo l'ora che il BIELO vendi tutto. Fosse anche DOMATTINA.

      Elimina
    2. la responsabilità di questa'ultima PORCHERIA CHIOGGIOTTA ( come la definisci tu ) va certamente cercata in chi ha fatto la penultima PORCHERIA CHIOGGIOTTA. Mi sembra che coloro che rivogliono l'UNION CS stiano solo gridando in tutti i modi civili consentiti la loro voglia del ritorno al nome orignale. Il termine VERGOGNA mi sembra più adatto a altre situazioni, domenica allo stadio nessuno dei tifosi presenti allo stadio ha offeso nessuno.

      Elimina
    3. A volte non serve offendere qualcuno per ferirlo. Se nemmeno si riesce a capire e concordare che ieri al "BALLARIN" si è verificata L'ENNESIMA PORCHERIA CHIOGGIOTTA, allora vuol dire che in città non capiamo proprio NIENTE. Ma poi che discorsi fai, non stanno nè in cielo e nè in terra. E poi RIPETO VERGOGNA,VERGOGNA, E POI ANCORA VERGOGNA, a quei 4 ciosoti che si saran venduti ai SANDONATESI per 2 birre.VERGOGNA.URLATE FORZA CLODIENSE e le BIRRE VE LE PAGO IO. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA.

      Elimina
    4. Certo che si saranno fatti una idea straordinaria di noi i tifosi SANDONATESI. Li avremo fatti ridere talmente tanto che quando saranno rincasati avran raccontato a mezzo mondo di questa STUPIDA;SCIOCCA,e IMBARAZZANTE SITUAZIONE, e giù di nuove risate. MAH, RIMANIAMO SEMPRE UN POPOLO DI GRANDISSIMI IGNORANTI.E poi continuiamo ancora a parlare. MAH,NE ABBIAMO DI CORAGGIO.

      Elimina
    5. ehhh....ehhhh che due bei e costruttivi commenti ( 06:57 e 11:37 ), per fortuna e ne siamo più che certi chi li ha fatti non riveste attualmente ruoli decisionali in campo calcistico. Abbiamo la speranza che siano lo sfogo di qualche figura attualmente secondaria o estranea che interviene solo per compiacere qualcuno credendo che questo sia il metro di giudizio per eventuali promozioni ad altro e più importante ruolo.

      Elimina
  54. certo che questi ultimi commenti sono orientati ad una sano umorismo britannico.
    Vediamo bene come ci definiscono:
    1) che la città di chioggia in materia calcistica non capisce niente;
    2) che facciamo discorsi che non stanno ne in cielo ne in terra;
    3) che dovremmo vergognarci;
    4) che ci siamo venduti ai sandonatesi per 2 birre;
    5) che siamo ridicoli e ignoranti;
    6) ..... meglio non continuare l'analisi.....;
    Cosa dire di questi gentili signori che ci descrivono in modo cosi pittoresco, che bisogna dirlo nessuno ha mai offeso e deriso in nessun modo.
    Auguri sinceri di una vostra buona continuazione di campionato, ci rivedremo sicuramente con le stesse modalità quando arriverà il Delta e con loro magari festeggeremo insieme la loro vittoria del campionato. Cosa dite di un po di ironia in più e qualche offesa in meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco un altro che arriva. Prima si meraviglia delle "OFFESE" o come le chiama lui, e poi dice che ci rivedremo a festeggiare la promozione del DELTA. Ma vi rendete almeno conto della marea di MONADE che scrivete? Io non festeggio insieme con nessun altro che non sia tifoso SOLAMENTE della squadra della mia città. Continuate voi a tifare insieme ai tifosi avversari che vi pagano 2 birre. ROBE DA MATTI. E IL BELLO E' CHE AVETE ANCHE IL CORAGGIO DI SCRIVERLE STE MONADE.MA ALMENO STATEVENE ZITTI CHE FATE PIU' BELLA FIGURA: ROBE INCREDIBILI.

      Elimina
    2. Prima di tutto non ho offeso nessuno,non lo ho mai fatto con nessuno,e poi caro signore con la sua sana "IRONIA" non risolve proprio niente. L'ironia serve solo a creare malintesi e polemiche. Io invece mi son semplicemente limitato a evidenziare i fatti. Perchè ho detto qualcosa di falso? Vedere miei concittadini tifare e sventolare bandiere altrui lei come lo chiama? E' SEMPLICEMENTE INAUDITO E PAZZESCO. E poi trovate pure da dire a chi ci rimane male per questo. Ma almeno abbiate la compiacenza di tacere.Ma con che coraggio avete di commentare tale SCEMPIO che si sta perpetrando a CHIOGGIA.Tante critiche al BIELO, e poi andiamo a tifare con gli avversari. VERGOGNA,VERGOGNA,VERGOGNA. E se avessi tempo ripeterei sta parola MILLE VOLTE: VERGOGNA e ZITTI.

      Elimina
    3. IL mio non è uno sfogo, è solo STUPORE del comportamento antisportivo di qualche "CHIOGGIOTTO". Se ricoprissi ruoli decisionali come li chiama lei,saprei sicuramente fare meglio di tante altre persone. lavoro col pubblico e la gente da 40 anni e so distinguere le persone serie dai chiaccheroni. Ripeto ancora una volta, tifiamo,incoraggiamo,incitiamo la nostra squadra e LE BIRRE VE LE PAGO IO.

      Elimina
    4. La ragion elo quelo che a dise. dovaressimo vergognarse de cantare insieme a quei del sandonà. mondo de ignoransa ghe xè. la ragion elo, e parlemo anca. dopo domenega che avemo visto chele robe dovaressimo scondare la testa sotto el sabbion. semo vergognosi.venda tutto Bielo

      Elimina
    5. Cosa centra adesso il Bielo, lei illustrissimo signore trova qualche critica alla figura o alla persona del Presidente, mi citi un intervento dove lo si offende direttamente o indirettamente. Qualche critica ci può assolutamente stare, eccone una: per esempio dovrebbe interviene direttamente nelle modalità decisionali, derogando il meno possibile a figure che non si stanno visti i risultati poco incoraggianti dal punto di vista di condivisione generale del progetto dimostrando all'altezza dell'importante ruolo che il Presidente per amicizia e per troppa generosità ha concesso loro al di là della loro reale competenza e merito.
      Ci suggerisci che dovremmo vergognarci e stare zitti per il semplice fatto di avere passato una giornata in compagnia con degli amici/avversari. Abbiamo ribadito insieme con i nostri amici del SanDOnà il nostro desiderio di rivedere l'UNION CS ( magari con Ivano Presiente ). Le faccio presente che questo urlo è presente in quasi tutti gli stadi di serie D del nostro girone che hanno una tifoseria. Noi siamo semplicemente degli sportivi forse un pò folcloristici e passionali, mentre non abbiamo ancora capito Lei cosa invece esattamente sei?

      Elimina
  55. inquietante articolo del Direttore Generale nei confronti di Mister Vittadello. Spero di avere inteso male il significato, ma se invece ho inteso bene per il nostro Mario da qui in avanti si profila un periodo molto difficile. La colpa del mister è quella di avere giocato male una gara in casa o molto più probabilmente quella di avere dichiarato che domenica si è giocato sostanzialmente fuori casa? Forza Marioooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido quasi tutto l'intervento di 07:14, mi riservo solo un appunto sul fatto di avere giocato male ( certo di sicuro non abbiamo giocato bene ). Ma vogliamo metterci nei panni dei giocatori della Clodiense che in casa, nel proprio stadio non sentono un solo forza Clodiense.
      Avevano il morale sotto i tacchi, si saranno chiesti ma per chi stiamo giocando, per chi? Gli ULTRAS UNION CS hanno spiegato bene il senso della loro partecipazione insieme con gli amici del Sandona, ma tutto il resto del pubblico non ha detto una sola frase di incitamento, i ragazzi, i mister e i dirigenti del settore giovanile dove erano? Concludendo la squadra non ha certamente giocato bene, ma ha anche più di qualche attenuante a sua discolpa, naturalmente non compresa dal Direttore Generale visto l'articolo del Gazzettino di martedi (INCREDIBILE).

      Elimina
  56. ho letto l'articolo di Bruno Cappon sul Gazzettino di martedi 11 dicembre 2012. Bisognerebbe chiedersi quali sono le ragioni delle dichiarazioni pubbliche del Direttore Generale, forse non tiene nella giusta considerazione che il Mister non aveva a disposizione Porcino ( svincolato ) e Dall'Andrea. In panchina c'era certamente Ponce e qualche altro giovane che forse è ancora acerbo, mentre Cacurio è stato tesserato solo ad inizio settimana ( quindi non disponibile ). Bisogna stare calmi in quanto la classifica è buona, la squadra è competitiva anche se con una rosa ancora un po ristretta, il Mister è una persona competente e dotata di buon senso, il Presidente c'è, bisogna solo cercare di arrivare a fine stagione senza rovinare tutto con tensioni che certamente non hanno giustificazioni tecniche ma in altri ambiti che a noi semplici simpatizzanti della squadra di calcio della città non competono. Un'autocritica potremmo anche farcela: ma non ci chiediamo che forse questi nostri ragazzi un po ( solo un pochino) di tifo noi che li seguiamo lo meriterebbero, invece no tutti zitti e magari ci esaltiamo al gol dell'inter, della Juve o del Milan.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispondendo al commento di 11 dic ore 13,05. Lo so che nessuno ha mai offeso il PRESIDENTE, ma a volte non serve. Io credo che il Bielo ne abbia giustamente le PALLE PIENE di tutto questo,LEI non crede? Se LUI dovesse mollare tutto, LEI caro signore,si è chiesto dove andrebbe a finire il calcio a CHIOGGIA? E se poi a LEI sembra così tutto normale il fatto che per contestare una società di calcio si vada addirittura a tifare insieme ai "TIFOSI-AMICI", come dice LEI, allora è meglio se me ne sto zitto io, perchè è impossibile la conversazione quando le parti sono totalmente in disaccordo. LA SALUTO CORDIALMENTE.

      Elimina
    2. il fatto è che nessuno vi ha contestato( quindi tanto meno offeso ), vedete i mostri anche dove non ci sono. Se Ivano vuole mollare ( spero di no ) è una sua decisione presa in assoluta discrezionalità. Come al solito le parole del tipo VERGOGNA, PALLE PIENE e altre similiari non escono certamente da noi. Come lei ben sa tutti sono utili e nessuno è indispensabile. Comunque siccome siamo vicini a Natale credo che se in questo periodo lasciamo perdere un pochino queste cose assolutamente marginali rispetto ai veri problemi della gente su questo punto possiamo essere finalmente d'accordo. Il resto sono legittime opinioni diverse.

      Elimina
    3. oiiii tutte ste storie e no avemo offeso nessun, xe vemo varda ben de offendere qualcuno. Ma me pare invece che ghe sia qualcuno che ne dixe che bisogna che se vergognemo. Ma se non vole cambiare nome affari vostri e nualtri urlmeno la nostra vogia de Union Cs sensa offendere nessun e dovaresimo vergognarse per questo. Ma ascolte la gente invece de fare e dire ste robe che non sta ne in cielo e ne in terra. Bon Nadale

      Elimina
    4. Beh allora se la buttiamo in filosofia... certo che ci sono problemi più seri e importanti nella vita, ma ci sono tutto l,anno e non è che si risolvono standosene buoni buoni perchè siamo sotto NATALE Io non sono un filosofo, sono un REALISTA. Comunque tanti AUGURI DI UN BUON NATALE a tutti gli sportivi CHIOGGIOTTI e NON.VITTORIO GALLO

      Elimina
  57. Carissimo Direttore Generale della CLODIENSE ecco cosa dice il Mister del SANDONA': abbiamo provato a vincere la gara ma la Clodiense ha giocato in modo molto attento ed accorto, ci ha impedito di ripartire e ha imbrigliato il nostro gioco. La CLodiense ha centrato l'obbiettivo perchè non siamo riusciti a giocare neanche i palloni più facili. Loro hanno lavorato bene sulle traiettorie e sui contrasti, non siamo riusciti a ripartire come siamo soliti fare. Dal canto nostro abbiamo cercato di fare la partita in tutti i modi ma ci sono anche gli avversari e quelli di domenica hanno fatto un'ottima gara.
    _________________________________________________
    Ma il dialogo con il Mister non dovrebbe essere tenuto dal Direttore Sportivo ( ruolo vacante dopo che Andrea Seno ha capito che per essere in sintonia con il Direttore Generale ci vuole una persona dalle qualità eccezionali )che mi sembra non ci sia, in ogni caso non bisognerebbe che le critiche di un Direttore Generale al proprio Mister fossero fatte all'interno della società e non su un giornale. Forse vuoi cumulare oltre alle cariche di Direttore Generale, di Direttore Sportivo anche quella di Allenatore. Potrebbe essere un'idea, pensaci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto dipende caro amico dal fatto che la nostra è una società di calcio a gestione DITTATORIALE. IL NOSTRO ALLENATORE è UNA grande PERSONA, SERIA E PROFESSIONALE. LO CONOSCO DI PERSONA. ANCHE A ME NON PIACE QUESTO COMPORTAMENTO DIRIGENZIALE. SIA MAURO BOSCOLO GALLO CHE IL BIELO, HANNO PURTROPPO QUESTO ATTEGGIAMENTO,SE NE INFISCHIANO DI TUTTO E DI TUTTI PERCHE' IL "GIOCATTOLO" E' DI LORO PROPRIETA. PER QUANTO RIGUARDA IL FAIR-PLAY POI... PAROLA SCONOSCIUTA ALLA CLODIENSE. QUESTO E' IL NOCCIOLO DELLA QUESTIONE, O MANGIARE LA MINESTRA O SALTARE LA FINESTRA.

      Elimina
    2. Mi sembra che sia stia facendo un processo alle intenzioni anche se probabilmente la dirigenza dovrebbe sforzarsi di rendersi un po' più simpatici anche loro hanno le loro ragioni, mi sembra un po' il cane che si mangia la coda, io sono ottimista penso che si supererà questo impasse.

      Elimina
  58. andrea ma perchè ti ostini a giustificare pubblicamente fatti e persone che non lo vogliono. ma sei proprio sicuro che loro lo apprezzano il tuo tentativo di dare una comunicazione adeguata? fatti questa domanda e valuta se forse è meglio seguire meglio le altre discipline che certamente hanno più seguito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le altre discipline dobbiamo seguirle di più, perfetto, non voglio gistificare nessuno, ci mancherebbe però io parlo anche con i dirigenti,e non è che a me hanno detto E' COSI' PUNTO...mi hanno spiegato TUTTI i passaggi che sono stati fatti, la fusione tra più società, come sono stato messi i dirigenti delle diverse società provenienti, vedi Siviero e vedi Merlin, come abbiano dovuto decidere il nome in brevissimo tempo, anche Siviero l'altra volta mi mostrava il simbolo, il logo, che è stato progettato in pochi giorni...e che anche loro pensavano che direzione del cavalluccio marino avrebbe potuto essere interpretata. Insomma, abbiate pazienza, pur avenod anch'io le mie perplessità, non è che la verità sia in tasca a una parte in particolare. Io però sono ottimista perché,se un pirla come me, dopo aver visto una pubblico con un tifo come quello di domenica scorsa BELLISSIMO, ne è stato colpito e non da poco, io penso ottimisticamente che questa diatriba che DEVE terminare, avrà fine.
      A proposito sfruttando le foto dell'amico R@sty siccome mi sono state richieste,quelle dei tifosi di domenica scorsa, chi ne volesse una copia in cartaceo può mandarmi un sms al 3483911959 sarà ben contento di darla. ciao a tutti W LA CLODIENSE-UNION ( :):)

      Elimina
    2. Ma cosa ci vieni a raccontare, come è la storia di questo ultimo periodo calcistico la sappiamo fin nei minimi particolari. Quindi risparmiati questo pistoloto mieloso, ma cosa credi di avere davanti quattro bamboccioni che ci racconti la favoletta e noi a bocca aperta ti crediamo. Sveglia sei patetico, oramai le cose sono chiarissime e definitive ( cosi ha voluto Ivano e il DIRETTORE GENERALE ) indietro non si torna. Noi andiamo da un'altra parte.
      Media spettatori paganti Porto Tolle 1.000 per un incasso di circa 10.000 euro a gara, media spettatori paganti CLODIENSE 150 per un incasso di circa 1.500 euro. Già questo dato dovrebbe fare riflettere chi di dovere sulla necessità di aggiustare l'attuale progetto.

      Elimina
  59. scusatemi forse si è esagerato sulla media paganti della CLODIENSE, sono sicuramente meno ( purtroppo ). Sveglia Presidente con questo andamento non andiamo da nessuna parte: cambia.

    RispondiElimina
  60. tutto molto triste, una piazza calcistica piena di vita e gioia ridotta ad un momento veramente buio della propria storia. Niente tifo in casa, meno che meno in trasferta, coinvolgimento della gente zero, tutti in silenzio. Spero che arrivi presto il 2013 e con il nuovo anno anche delle novità.

    RispondiElimina
  61. http://www.clodiensecalcio.it/
    VENERDI' 21 DICEMBRE 2012 alle ore 17.45 presso il Palazzetto dello Sport di Borgo S. Giovanni - Via Togliatti si terrà la FESTA DI NATALE 2012 della CLODIENSE.

    LA PRESENZA DEI RAGAZZI E' OBBLIGATORIA
    ________________________________________

    Un bambino, un giovane calciatore va ad una festa non perchè è obbligato, ma perchè ha il piacere di trascorrere insieme con i compagni di squadra una giornata di festa.
    Ho la speranza che il termine OBBLIGATORIA ( che rievoca regimi dittatoriali )sia stata utilizzata in modo eccessivo, forse era meglio E' GRADITA.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi raccomando cari vecchi ultras UNION C.S. sabato arriva la capolista SAMBONIFACESE, se non siete già gemellati anche con loro,fatelo presto vi prego,così andate tranquillamente in curva con loro a tifare e a sventolargli le bandiere. Mi raccomando, accorrete numerosi tutti insieme ai tifosi VERONESI. MAH, ROBE DA NON CREDERE.

      Elimina
    2. Caro amico continui spero volutamente a non capire, perchè se lo fai involontariamente mi dispiacerebbe un pochino. Nessuno esternamente alla città sa spiegarsi ragionevolmente cosa sta accadendo a Chioggia, sembra una cosa senza senso. Nessuno vi critica ma altrettanto nessuno vi vuole. La città si domanda ma perchè fate calcio? Non volete la tradizione, non volete la passione, non volete il nome, non volete la gente, non accettate i suggerimenti, avete accettato mal volentieri il colore granata, avete messo un nome che nessuno vuole assumersi la paternità. Ma perchè tutto questo? Perchè?

      Elimina
    3. Il tuo commento è indecifrabile e incomprensibile. da che parte stai? almeno fammelo capire visto che dici che non capisco. Non ti sei spiegato bene. Comunque anche se andare a tifare con tifosi avversari è stato un gesto di protesta, io non riesco proprio a mandarlo giù. Mi è un boccone troppo AMARO. PERDONATEMI MA SON FATTO COSI'. In questa maniera non si risolve e non si va proprio da nessuna parte.

      Elimina
  62. Cerco di spiegarmi, vediamo se ci riesco. Noi, e per noi intendo gli Ultras, eravamo gemellati con quelli del Sandonà e anche con l’Union Venezia, con i quali a tutt’oggi, siamo in ottimi rapporti tanto da seguire le due compagini anche lontano dal Ballarin. Per farvi un esempio, nel campionato in corso abbiamo fatto già diverse trasferte sia a Venezia che a Sandonà. Il fatto poi, che ci siamo trovati al Ballarin a fianco dei Sandonatesi è stato un fatto di opportunità, di gemellaggio. Infatti se siete stati attendi, vi sarete accorti che non c’è stato un solo coro contro la Clodiense della quale non ce ne frega una mazza, ma solo cori a favore del Sandonà come si fa di solito in altre partite. Unico coro “contro” la Clodiende, ma direi piuttosto di dissenso, è stato il coro “la Clodiense non ci appartiene” fra l’altro in linea con quanto dichiarato dagli attuali dirigenti della “Nuova Realtà” del prendere o lasciare. E noi abbiamo lasciato, mentre qualcun’altro ha preso (pochi per la verità). Tutto qua, non c’è nulla di scandaloso. Caro anonimo 06:38, Come disse il frate priore al conte zio “a ognuno il suo mestiere”. Noi facciamo i tifosi e loro i dirigenti della Clodiense, chi di noi ha ragione? Probabilmente nessuno dei due…forse. Poi vedi, anche nella frase a proposito della festa di Natale riservata anche ai giocatori del settore giovanile che dice “La presenza dei ragazzi e obbligatoria”, questa la dice lunga sull’arroganza di taluni dirigenti che, se detta in scienza e coscienza e grave, ma se detta in buona fede e gravissima. Quasi, quasi, se ne avessi il potere li obbligherei ad essere umili anche se mi rendendo conto che sarebbe impossibile, certamente però, per chi ha scritto quella frase, sarebbe un “obbligo” terribile perché, l’arroganza e figlia legittima dell’ignoranza per cui non capirebbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO COMMENT, ALZO BANDIERA BIANCA. VOI AVETE LE VOSTRE CONVINZIONI, IO HO LE MIE, ALLORA LASCIAMO STARE E BUONANOTTE. BUON NATALE A TUTTI.

      Elimina
    2. la juve ha giocato venerdi sera, l'inter alle 12:30, il milan alle 20:45. Nonostante tutte queste condizioni favorevoli a vedere la CLODIENSE sabato contro SAMBONIFACESE, prima in classifica , si sono presentati solo 150 tifosi ( 100 locali + 50 ospiti ). Dobbiamo portare ancora altri dati oggettivi per fare comprendere a chi di dovere che la nuova realtà rappresenta solo se stessa.
      Per fortuna che tra poco arriva il 2013 e speriamo che con il nuovo anno arrivi anche qualche positiva novità. AUGURI A TUTTI......

      Elimina
    3. Si certamente, solo 100 persone al BALLARIN, non è una novità ultimamente. E per risolvere il problema, tutti a tifare con i tifosi avversari. Finalmente SIGNORI SPORTIVI CHIOGGIOTTI abbiamo trovato la vera soluzione a tutti i problemi sul rapporto società Clodiense e tifosi.Ma con che criterio continuate ancora a dirle queste scemenze, ma da dove vi vengono queste idee idiote che sfiorano la pazzia?

      Elimina
  63. scemenze, idiote, volgari e altre parole simili non vengono certamente usate da noi per criticare quelle che noi riconosciamo delle libere e legittime posizioni dei dirigenti della CLODIENSE. Vogliono una squadra senza tifoseria e senza nessuna passionalità, liberissimi di porre in essere tutte quelle decisioni idonee per il raggiungimento di tale legittimo anche se incomprensibile scopo. Noi ( intendo tifosi dell'Union CS ) altrettanto liberamente abbiamo cercato di capire i veri motivi per i quali non vengono prese certe decisioni di avvicinamento alla gente e di conseguenza siamo costretti a guardarci intorno.

    RispondiElimina
  64. La Clodiense è l’unica società in Italia, ma credo in Europa, che di imperio ha imposto una “politica” del prendere o lasciare. Per l’ennesima volta, come già ribadito egregiamente da altri visitatori di questo sito, che tutte le società di serie “A” fino all’ultima delle categorie sia in Italia che in Europa, che hanno sostituito società scomparse o fallite, la prima operazione che hanno fatto è stato il recupero del vecchio nominativo e relativo logo (ad esempio la Juve, il Milan, la Fiorentina, il Bologna, il Pisa, il Napoli, il Torino. E ancora più vicino a noi il Borgo S.Giovanni, L’Union Sant’Anna ecc.). Come potete vedere solo la Clodiense ha volutamente interrompere una tradizione consolidata nel tempo, e quel che peggio non ha ritenuto opportuno mettere in piede una sorta di operazione “simpatia” finalizzata ad avvicinare almeno la cosiddetta tifoseria, quella “educata”, che va allo stadio solo quando la squadra vince. Mi fermo qua…tanto quel che fatto è fatto. Come si dice : Con l’uva si può fare anche vino, le squadre di calcio servono per fare anche calcio”. A buon intenditor….

    RispondiElimina
  65. Fino ad ora abbiamo ragionato sulle motivazioni della scelta incomprensibile, irrazionale, impopolare di tagliare di netto con la tradizione credendo di centrare il problema.
    Ora ci stiamo rendendo conto che questa impostazione è semplicemente fuorviante rispetto a quello che si sta prospettando come il fulcro del problema, li interventi di 14:20 e di 02:00 hanno messo in evidenza quello che ai più fino ad ora è sfuggito: il vero motivo per il quale la nuova realtà fa calcio? Il loro vero obbiettivo è quello di anestetizzare, cloroformizzare, eterizzare, intorpidire, narcotizzare, sedare, stordire il tifo, la tradizione, la passione calcistica per il raggiungimento di uno scopo legittimo, ma che di sportivo in senso stretto ha poco.
    E' lo stesso metodo usato da alcuni media comunicativi televisivi per attenuare l'attenzione dei telespettatori e renderli pronti all'introduzione di nuovi prodotti commerciali o disarmati rispetto a proposte politiche populiste.
    Spero di sbagliarmi, ma dopo un anno è mezzo di vita della nuova realtà non si riesce a dare un'altra spiegazione razionale. Un'altra spiegazione porterebbe ad un'analisi psicologica dei protagonisti che assolutamente non ci compete in questa o in altra sede di dibattito pubblico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io cari FILOSOFI che sapete tutto, sono dispiaciuto di tutto questo. Certo che mi piacerebbe che la nostra squadra cittadina si chiamasse ancora UNION C.S. Invece si chiama CLODIENSE, e che dovrei fare? lamentarmi come voi,che da un anno e mezzo non fate altro che parlare,parlare,parlare. Io ho l'abbonamento e quando posso e ne ho voglia, vado a vedere la CLODIENSE. E ringrazio sempre una persona come il BIELO, che dopotutto ha salvato il calcio a CHIOGGIA, e noi che facciamo per ringraziarlo? Pretendiamo il nome, andiamo al BALLARIN in 4 gatti,e infine cosa alquanto STOMACHEVOLE, andiamo a tifare con gli avversari.Perchè tutti i primi passi li deve fare lui,mentre noi non ne abbiamo fatto uno che non sia uno. Ci siamo domandati cosa succederebbe se un giorno si stufasse e mollasse tutto? Con i tempi che corrono, ci siamo domandati chi la compererebbe? Nel calcio nemmeno Moratti e Berlusconi non ne hanno più. Che fine farebbe il calcio a CHIOGGIA? La comperiamo noi con un azionariato popolare? Mah ne dubito molto. Guardate! sono tutti in coda per acquistare la CLODIENSE. Ho una mezza idea che se il nostro Presidente si stancasse, il calcio a CHIOGGIA SCOMPARIREBBE PER UN BEL PEZZO. Cerchiamo di parlare un pò meno e di riflettere un pò di più, soprattutto a quel che scriviamo. Hai impostato il calcio alla tua maniera, ma dopotutto io ti ringrazio perchè,CARO IVANO, TU HAI LETTERALMENTE SALVATO IL CALCIO A CHIOGGIA.BUON NATALE IVANO BOSCOLO BIELO E FELICE ANNO NUOVO. FIRMATO VITTORIO GALLO. IN BARBA A TUTTI QUELLI CHE NEMMENO HANNO IL CORAGGIO DI FIRMARSI. Aspetto trepidante le vostre risposte che di sicuro saran piene di ripugnanza e sdegno per le TERRIFICANTI OFFESE CHE VI HO ARRECATO, quindi vi chiedo umilmente scusa a priori. UN caro saluto a tutti i cari ANONIMI di CHIOGGIA. VITTORIO GALLO.

      Elimina
  66. Vittorio cerco di farti riflettere:
    1) quando Berlusconi ha preso il Milan o Moratti ha preso l'Inter non hanno cambiato i nomi delle squadre. Anzi sono ripartiti proprio dal nome e dai tifosi ( vorrei vedere quanti tifosi del Milan seguirebbero una squadra che si chiama Mediolanum ? );
    2)ti rassicuro che nessuno dei tifosi dell'Union CS si sta lamentando, anzi per noi questa è una fase già ampiamente superata;
    3)Ivano non sta salvando il calcio, sta semplicemente facendo una legittima e ripeto legittima operazione commerciale/sportiva;
    4) se Ivano mollasse perchè non soddisfatto dell'andamento delle cose, deve ringraziare chi lo sta consigliando in un certo modo. Credo che non sia il dottore che lo obbliga a fare calcio, o sbaglio;
    5)seguendo un pochino il blog mi sembra di osservare che le offese non arrivano da coloro che sono critici verso la nuova realtà, ma arrivano da chi cerca di difenderla cercando di compiacere il capo o i capi;
    6) Vittorio pur non condividendo quasi nulla della tua posizione, ti stimo per il tuo metterti in gioco in prima persona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene,allora ora cerco io caro "anonimo" del 27-12 ore 13,29 di farti riflettere. Sono mesi che cerco di farmi capire ma probabilmente non ci riesco. 1)dici che nessuno di voi mai si lamenta, ma andate a tifare con i tifosi avversari gridando che rivolete l'Union C.S. (la rivorrei pure io),e che la Clodiense non vi appartiene (e meno male che non vi lamentate). 2)Dici che IVANO ha comperato la squadra per una sua MANOVRA COMMERCIALE\SPORTIVA,MI SPIEGHI PER FAVORE? 3)E'PROPRIO PERCHE' NON GLI E L'HA ORDINATO IL DOTTORE E NESSUNO LO HA MAI OBBLIGATO MAI A FARLO, CREDO CHE LO FACCIA ANCHE PER PASSIONE PERCHE' HA UNA POTENZA CHE NEMMENO IMMAGINIAMO E POTEVA PERCHE' SE VOLEVA NE AVEVA TUTTO IL DIRITTO, DI CHIAMARE LA SUA SQUADRA COME VOLEVA, SOTTOMARINA O S.SPIRITO,MA NON LO HA FATTO, L'HA CHIAMATA CLODIENSE. 4)TI RINGRAZIO PER LA STIMA, E' RECIPROCA ANCHE SE ODIO DIALOGARE CON GLI SCONOSCIUTI. NON MI SEMBRA NEANCHE DI DIALOGARE, PROBABILMENTE SONO L'UNICO "MONA" CHE COMMENTA.

      Elimina
  67. La tifoseria, quella organizzata, il 1° aprile dello scorso campionato organizzò una “manifestazione” al Ballarin poi ripetuta in agosto a sottomarina per, diciamo così, sensibilizzare chi di dovere. A Quel punto per la tifoseria organizzata la Clodiense è diventata un capitolo chiuso una squadra in cui non riconoscersi, ma non solo da una parte della tifoseria chioggiotta ma da tutta una città (intendo la città pallonara). Poi questo autunno, nonostante la Clodiense occupasse i primi posti della classifica, il direttore sportivo, Mauro Gallo, ebbe a lamentarsi dello scarso interesse dei tifosi nei confronti della squadra, minacciando, se fosse stato lui il Presidente, a consegnare le chiavi del Ballarin al Sindaco. Questo almeno lo ricordiamo tutti no? Riaprendo di fatto le polemiche che ci hanno portato sin qui! Ora vedi, caro Vittorio Gallo, permettimi di usare il caro, la questione del nome o quant’altro riguarda alla “Nuova realtà calcistica” ritorna ciclicamente con scadenza degna di una cambiale. E sarà ancora così per qualche tempo finchè la questione non verrà sedimentata, accettata quasi da tutti, quasi perché una parte della tifoseria credo che non sarà più recuperabile e probabilmente, forse, prenderà altre strade. Come vedi la questione poteva essere risolta con una semplicità imbarazzante, invece, chi detiene il monopolio del calcio a Chioggia ha pensato di comportarsi in un certo modo non tenendo conto le richieste dei clienti (i tifosi), trovandosi negli scaffali merce (la squadra) di prima qualità ma impacchettata (il nome) male e perciò invenduta (stadio vuoto). Da me, quindi, non riceverai nessuna offesa o moti di ripugnanza, primo perché hai tutto il diritto di dire quello che pensi; secondo perché non hai detto nulla di ripugnante anche se quello che dici non è del tutto condivisibile. Il problema è che il mondo della tifoseria calcistica ha tante sfaccettature. Ci sono tifosi che vanno allo stadio sapendo tutto e di tutto della propria squadra: nomi dei giocatori, degli allenatori, delle formazioni che scendono in campo, i gol segnati e a che minuto. Poi ci sono altri tifosi che vanno allo stadio a sostenere colori della squadra, la tradizione a prescindere di chi indossa le maglie o chi è l’allenatore e soprattutto di quale risultato la squadra ottenga. Comunque questione lunga che ognuno ha il diritto di analizzare come meglio crede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, caro ICHELE, però siamo sempre là, non ne caviamo un ragno dal buco. E' giusto che ognuno abbia le proprie idee, anche se cercare di convincere il prossimo è una prerogativa umana. Il nocciolo della questione comunque è il fatto che questo triste problema, fa star male anche me. Io sto qua a parlarne e faccio la figura del rompiscatole, ma io ho sempre amato l'UNION CS, andavo in curva con gli ULTRAS quando il lavoro me lo permetteva, anche in trasferta a volte. Non sto da nessuna parte, ho l'abbonamento e non sempre vado al "BALLARIN". Ma su una cosa potrei giurare, che se potessi far qualcosa per risolvere il problema SOCIETA'-TIFOSI, LA FAREI ANCHE ADESSO,IN QUESTO MOMENTO. Auguri di Buon Anno a te e a tutti i tifosi CHIOGGIOTTI.

      Elimina
  68. Errore di battitura Ichele sta per Michele

    RispondiElimina
  69. ecco Vittorio hai centrato il punto: PERCHE'IVANO HA UNA POTENZA CHE NEMMENO IMMAGINIAMO E POTEVA PERCHE' SE VOLEVA NE AVEVA TUTTO IL DIRITTO, DI CHIAMARE LA SUA SQUADRA COME VOLEVA, SOTTOMARINA O S.SPIRITO,MA NON LO HA FATTO, L'HA CHIAMATA CLODIENSE.
    Svariate volte in questo blog come in altri è stato spiegato in modo sufficientemente chiaro che in tutti gli altri casi coloro che hanno rilevato una squadra sono partiti come prima cosa dal nome storico e dal patrimonio di passione che è rappresentato dalla tifoseria. Mentre tu sei ancora che sostieni che IVANO ha i soldi e per grazia ricevuta ci ha concesso di modificare il nome della sua squadra in questo ibrido che non soddisfa nessuno ( neanche loro ).
    Ecco da qui non ne usciamo......
    Ivano hai i soldi, bene siamo strafelici per lui.
    Ivano ha il macchinone, bene siamo contenti per lui.
    Ivano ha la sua squadra e si chiama CLODIENSE, bene siamo felici per lui e per il suo amico;
    Ivano non vuole cambiare nome, va bene rispettiamo la sua legittima scelta;
    Mi sono stufato di parlare di questa cosa, che non porta assolutamente a nulla alla gente di Chioggia. Forza 2013 e portaci delle belle novità

    RispondiElimina
  70. IL MESSAGGIO AUGURALE DEL PRESIDENTE ( www.clodiensecalcio.it ):
    Siamo giunti anche quest’anno in prossimità delle Feste Natalizie. Il 2012, vista la congiuntura mondiale, è stato un anno difficile per tutta la collettività dal punto di vista economico e di riflesso anche il mondo del calcio ne ha risentito. Nonostante tutto è sempre più forte il mio sostegno alla squadra, e con l’occasione devo ringraziare gli sponsor che ogni anno rinnovano il proprio contributo prezioso nei confronti della Società.

    Dal punto di vista sportivo abbiamo vissuto la promozione in Serie D grazie ad un campionato fantastico che ci ha visto vincere anche il Titolo dell’Eccellenza Regionale grazie alla vittoria nella Supercoppa contro il Trissino. Anche i primi mesi di questa stagione sono stati soddisfacenti visto che abbiamo conquistato una posizione di classifica più che tranquilla ed in linea con gli obiettivi di inizio stagione. A riguardo voglio ringraziare i giocatori, lo Staff Tecnico e Dirigenziale che segue assiduamente la Squadra.
    Un plauso va anche ai componenti del Settore Giovanile in particolare agli Allenatori, Collaboratori e Dirigenti che si trovano a gestire 350 tesserati con 17 squadre dalla Juniores Nazionali ai Piccoli Amici. Nel Maggio 2012 abbiamo raggiunto vittorie significative con la conquista del Campionato Juniores Regionale e la vittoria nella Fase Finale a Limena da parte dei ragazzi di Mister Stefano Bernardi; la vittoria nel Campionato Allievi Provinciali di Mister Roberto Stocco in finale contro la Robeganese e la Supercoppa di Venezia contro i vincitori del Girone di San Donà vale a dire il Treporti; ma oltre a questo abbiamo raggiunto ottimi traguardi come il 4° posto dei Giovanissimi Regionali, la vittoria degli Esordienti 2000 nel rispettivo torneo ed altre preziose vittorie e piazzamenti nei tornei estivi giocati dalle nostre squadre del Settore Giovanile.
    Alcune volte possiamo non avere esaudito a pieno le esigenze dei tesserati ma cerchiamo sempre di fare del nostro meglio per agire nel modo più efficace possibile.
    Concludo facendo un grosso augurio a tutti i tesserati e alle loro famiglie per un Buon Natale e Felice 2013.
    FORZA CLODIENSE!
    Il Vostro Presidente
    IVANO BOSCOLO BIELO
    ______________________________
    Presidente magari due paroline di conforto per i pochissimi tifosi che seguono nonostante tutto la squadra si potevano anche dire, ho vogliamo proprio che questa squadra sia proprio lasciata in balia di uno Stadio Ballarin ( o sarebbe meglio ex stadio ) sempre più vuoto.
    Presidente un auspicio per il 2013: BASTA POCO per una ricomposizione unitaria e condivisa di tutto il calcio chioggiotto sotto la tua guida.

    RispondiElimina
  71. Udite, Udite le parole del Presidente del Cagliari Cellino:
    Voi siete la forza del Cagliari, perché nei momenti neri una squadra di calcio non può che appigliarsi ai propri tifosi, alla loro passione e al loro amore.

    Quando sentiremo anche i nostri dirigenti rivolgersi in questo modo nei confronti dei tifosi locali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I nostri dirigenti si rivolgeranno a noi tifosi sai quando? Quando avremo un altro presidente,perchè a questo, non gliene frega una MAZZA. Per lui questo è un nuovo gioco,una nuova avventura. E quel che mi chiedo da un bel pò, è che prospettive abbiamo? Quando e se,si stuferà? A questo punto, meglio una squadra in serie inferiore e magari chiamata UNION CS,che una squadra in Lega Pro che non solo non è amata,ma è addirittura SNOBBATA dal 80 per cento della popolazione. DICO SCIOCCHEZZE?

      Elimina
  72. Il VOSTRO Presidente??? Firmarsi il presidente tal dei tali senza mettere il “vostro”, era troppo umile forse? Ancora…”La presenza dei ragazzi è obbligatoria!!!!” Scusate, mi sto perdendo qualcosa? C’è, forse, nostalgia dei tempi andati? O ci sono in giro, intendo per Chioggia, lampadine fulminate? Buon 2013. E soprattutto buona fortuna a tutti.

    RispondiElimina
  73. Ecco cosa dice Andrea Abodi ( attualmente sta rilanciando la Serie B ), candidato alla presidenza della Lega di Serie A, parlando dello stato di salute e delle prospettive future del Calcio italiano:

    Senza tifosi il calcio non esiste. Si devono compiere tutti gli sforzi possibili per avvicinare la gente, recuperare quanti si sono allontanati e portare quanti potrebbero interessarsi. Penso al percorso che è stato compiuto in due anni e mezzo di attività della Lega di Serie B. Mi pare che i numeri abbiano premiato e credo che questo sia un percorso positivo da sviluppare”

    Ecco cosa ci piacerebbe sentire dire dal Presiendete e/o dal Direttore Generale della CLODIENSE.

    RispondiElimina
  74. Questo è quello che dichiara il dg del Acr Messina che, dedico al dg della Clodiense
    Il dg del Messina ringrazia i tifosi per l’affetto dimostrato anche a Gioiosa Marea: “I club che percorrono un centinaio di chilometri per seguire la squadra rappresentano un esempio”…
    “Come abbiamo detto più volte vogliamo che la squadra si riavvicini alla gente e non il contrario. Come società e come squadra puntiamo proprio a ricostruire un certo rapporto con la tifoseria ed il territorio. I componenti di questi club che percorrono quasi un centinaio di chilometri ogni domenica per seguire la partita al San Filippo rappresentano un esempio. Speriamo siano uno stimolo per tanti altri”…
    A proposito, Il Messina, quello della serie “A” e “B”, esattamente due anni fa, come l’Union Chioggia Sottomarina, chiudeva i battenti per fallimento. Però, come potete vedere, la nuova proprietà con un piccolo “stratagemma” ha anteposto al nome Messina la sigla “Acr” per differenziarsi, per legge sportiva, dal Messina scomparso, questo per trattenere il più possibile la tifoseria che a dire il vero, sta rispondendo alla grande con una media impressionante per una serie “D” e, non solo, di oltre 4.000 spettatori a partita. Per ultimo faccio notare come il dg del Messina a un certo punto dice “…Vogliamo che la squadra si avvicini alla gente e non il contrario…” questa è mentalità calcistica, signori miei, altro che chiacchiere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tifosi e appassionati di calcio di Chioggia e Sottomarina la situazione è oramai chiarissima a tutti ed è la seguente: ai Dirigenti della CLODIENSE la priorità non è avere una tifoseria ed un seguito popolare, ma lo scopo ( assolutamente legittimo per carità ) è quello di avere una squadra di calcio da mettere sul piatto della bilancia con l'Amministrazione in altri scenari che non sono propriamente sportivi.
      L'attualità sportiva nazionale ed internazionale ci mette davanti agli occhi quotidianamente esempi che porterebbero al logico e naturale ritorno del nome UNION CS, ci sono imprenditori che girano non con una macchinone ma con 10 macchinoni che in altre piazze mettono in primo piano la condivisione dei tifosi al loro progetto. Il Presidente della Lega di Serie B sostiene che il calcio senza tifosi non esiste e qui a Chioggia ci stiamo ancora domandando come mai questa dirigenza non vuole accettare il ritorno al nome UNION CS. Fortunatamente è arrivato il 2013 che porterà delle belle novità.

      Elimina
    2. Domenica arriva il Porto Tolle, voglio proprio vedere se anche stavolta mi toccherà vedere qualche imbecille Ciosoto che si unirà con i Rodigini per tifare e sventolargli le bandiere. Ah, dopo diranno come scusa che sono gemellati con loro. A Chioggia siamo gemellati con tutti,tranne che con la CLODIENSE. Forza IVANO non mollare ti prego. Forza ragazzi, e Forza Mario Vittadello.

      Elimina
    3. Hahaha che soddisfazione avere vinto con i Polesani. Doppia soddisfazione anche perchè anche stavolta c'erano chioggiotti (pochissimi), che tifavano insieme ai Rodigini, ma ame questo non importa piu nulla, ognuno puo fare quel che vuole a sto mondo, cavoli suoi ma vittoria DOPPIA. FORZA CLODIENSE. RAGAZZI STUPENDI. VITTORIO GALLO

      Elimina
    4. La informo che i sportivi chioggiotti ( che lei definisce pochissimi, ma in realtà erano una rappresentanza degna di nota ), stanno sostenendo civilmente una rivendicazione per poter rivedere in un campo di calcio la propria squadra del cuore UNION CS. In questo momento ci accontentiamo dei tantissimi attestati di stima che stiamo ricevendo dalle tifoserie avversarie. Veda piuttosto di seguire maggiormente la sua nuova squadra del cuore e lasci perdere le frasi ironiche nei nostri confronti.

      Elimina
  75. Signor Vittorio Gallo per caso vista la sua palese passione va anche lei a Pordenone a seguire la Clodiense con il PULLMAN messo a disposizione dal Presidente Ivano Boscolo Bielo. Si deve affrettare nella prenotazione al PULLMAN, altrimenti rischia di rimanere a casa. Mi raccomando lo faccia velocemente.

    RispondiElimina