venerdì 28 settembre 2012

MARIO VITTADELLO:DOMENICA SESTA DI CAMPIONATO

Breve intervista al nostro mitico Mario Vittadello beccato mentre si aggiornava sulla stampa, ovviamente la gazzetta dello sport, breve commento sulla imminente partita di domenica prossima con la SANVITESE allo stadio Aldo e Dino Ballarin

giovedì 27 settembre 2012

CLODIENSE FUORI DALLA COPPA
Occasione sprecata visto il gran nuomero di occasioni.

La Sacilese passa ai calci di rigori in una partita disputata bene della Clodiense che era passata in vantaggio nel 1 t è sembrava gestire agevolmente la gara nel 2 t creando anche molte occasioni da gol ma un'infortunio di Niero al 15st ha complicato i piani di Vitadello che ha messo al suo posto Malago' tra la sorpresa generale del poco pubblico visto che al suo posto si apettavano Boscolo Berto che dava più sicurezza alla fase difensiva arretrando bellemo che proprio un difensore non è. infatti dal quel momento la difesa ha traballato pericolosamente in varie azioni fino al pareggio.
Al 10' Gavagnin impegna con un bel tiro Bazzicchetto,al 27' sul lancio di Bozzato per Porcino che si infila sulla fascia destra e mette al centro un cioccolatino per Ponce che deve solo depositare in rete,nella ripresa al 12'sfiora il colpo del ko calcio di punizione di Margherita per la testa di Pradolin palla che sembrava andare dentro ma strepitoso è stato l'intervento d 'istinto di Bazzicchello che mette la palla in angolo,al 15' st la sostituzione dell'acciaccato Niero che sarà decisiva per l'incontro Mister Parlato inserisce Dall'Acqua giocando a tre in attacco è la mossa vincente infatti al 25' lo stesso pareggia con una grande elevazione di testa su un 'incerta uscita di Luca oggi non proprio sicuro come altre volte,al 46' la Sacilese va vicino alla vittoria ma la palla esce di poco,si va alla lotteria dei rigori subito senza supplementari visto che il regolamento della coppa italia serie d è questo.Ai rigori dopo le segnature di Porcino e della Sacilese tre errori consecutivi granata di Ponce,Malagò e anche incredibilmente di Mrgherita che consegnano il passaggio del turno alla Sacilese che se la vedra nel 4 turno con il Belluno che ha eliminato il SandonaJesolo.
COMMENTO DI DRUGO DAN
Partiamo dalla fine della partita i pochi tifosi 100 ieri escono amareggiati dal campo dopo aver visto la propria formazione dominare l'incontro per trequarti del match arrivando diverse volte vicino al gol del ko ,ma molti mi hanno fatto notare che al posto di Niero infortunato era meglio mettere l'esperto Boscolo Berto invece si è messo Malago' arretrando Bellemo si poteva lo stesso portare a casa la partita però da quel momento abbiamo sofferto e loro hanno creato svariate occasioni da gol è la difesa è sembrata in bambola,anche il non inserimento del furetto Dell'Andrea dato da tutti titolare è stata una sorpresa visto che il giovane gode di poco spazio in campionato ma sembra talentuoso e bisognoso di minutaggio  non diamo a nessuno le colpe anche perchè non siamo nessuno però di partite ne abbiamo viste e di esperienza calcistica c 'è l'abbiamo anche noi,complimenti ai vincitori magari l'eliminazione dalla Coppa porterà più energie in campionato e avanti con il buon inizio di campionato senza scoraggiarsi.
Per finire quest'anno si è giocato con le maglie neroverdi,bianche e oggi in giallo ci manca il ciclamino è poi abbiamo fatto l'arcobaleno ricordiamo che i colori della nostra città sono i Granata è i tifosi quei pochi che sono rimasti lo avrebbero preferito grazie.

martedì 25 settembre 2012

                 COPPA   ITALIA
CLODIENSE  SACILESE ORE 15 MERCOLEDI 26 SETTEMBRE

Si gioca domani al Ballarin la partita ad eliminazione diretta tra la Clodiense e la Sacilese dopo i 2 turni superati a spese prima del Kras Repen per 3a1 e poi in trasferta ai rigori contro la corazzata Pordenone,ci sarà un po di turn over sicuramente per dare spazio ai giocatori che non hanno tanto giocato,portando in panchina i pezzi da novanta che all'occorrenza verranno impegnati,quindi spazio a Ziliotto,Boscolo Berto e Dell'Andrea.
Ricordiamo che la Sacilese nel turno di campionato è andata ad espugnare il campo di Belluno per uno a zero.
In settimana ha ufficializzato l'acquisto di una nostra vecchia conoscenza come Adriano Bernandes che ha militato nel Chioggia Sottomarina con 14 presenze e 34 gol era in prova con il SandonaJesolo ma non ha trovato l'accordo.
La società Clodiense comunica la riduzione dei biglietti da € 12 a € 10 in tribuna mentre nei distinti € 8 accorriamo a sostenere l'unica squadra della nostra città che sta ottenendo in questo inizio campionato ottimi risultati.
DRUGO DAN



lunedì 24 settembre 2012

CLODIENSE   SFIORA  IL  COLPACCIO

NELLA SECONDA PARTE DEL MATCH LA CLODIENSE NON SFRUTTA DUE OCCASIONI NITIDE MA PORTA A CASA UN PARI DI PRESTIGIO.

Se avessimo firmato per un pareggio prima della fine dell'incontro con la corazzata Real Vicenza saremmo stati tutti contenti invece è terminata si in pareggio ma le ricriminazioni per l'occasione persa brucia molto in casa granata.
Clodiense che deve fare a meno di capitan Ballarin ottimamente sostituito da Boscolo Berto,Pradolin entra nella ripresa è la formazione ripresenta l'11 di domenica scorsa con il solo Lella a fare male davanti.Partono bene i Vicentini che già al 10' punizione di Cubillos a colpo sicuro colpisce di tsta Mogos ma Luca Boscolo compie il solito miracolo domenicale respingendo distinto in tuffo,al 16' tiro fuori di Bandiera e al 18' ci prova Mioni ma anche lui non inquadra la porta,al 28' si infortuna Boscolo Gioacchina sostituito da Gavagnin,al 28' si fa viva la Cldiense con un tentativo di pallonetto di Margherita che si spegne sul fondo,al 32' grande occasione granata Porcino lancia Lella che entra in area ma di mestiere viene disturbato prima del tiro con il classico mezzo falletto di esperienza fatto da Faloppa e Zumin riesce a parare.
Nel 2t al 8'ci prova con un gran tiro dalla distanza di Cubillos che sfiora la traversa esce Porcino entra Pradolin è con l'espulsione anche di Beccaro al 16' brutto fallo su Malagò la partita cambia vento è i granata ci provano a fare il colpaccio,Mister Vitadello annusa l'impresa è inserisce una seconda punta Dell'Andrea che appena entrato crea scompiglio con le sue serpentine e serve una palla al centro per Lella che sfiora il gol,al 39' l'occasione grandissima  capita sui piedi di Lella dopo essere stato servito da un cross di Pradolin ma il portiere compie un mezzo miracolo,al 44' stacca di testa tutto solo al centro della difesa Niero una palla che doveva essere messa in rete ma incredibilmente va sopra la traversa ,il Real Vicenza in 10 uomini pensa solo a difendere,al 3 m di recupero un grandissimo Pradolin parte dalla sinistra ma si defila troppo e non riesce a servire Lella che era tutto solo al centro dell'area arriva il triplice fischio finale che fa tirare un sospiro di sollievo ai Vicentini,ma dimostra che la Clodiense quest'anno ha una squadra che se la può giocare con tutti avendo composto un complesso bene amalgamato di giocatori che giocano a memoria.
INTERVISTA A MARIO VITADELLO
 " Sicuramente non sono soddisfattissimo perchè dovevamo avere più precisione negli ultimi 20 metri, le occasioni quando ci sono devono essere concretizzate ; il calcio è fatto di queste cose...il presidente è un bomber e quindi faremo giocare lui !. Al di là della battuta effettivamente nel primo tempo siamo stati un po rinunciatari, abbiamo avuto delle difficoltà perchè qualche giocatore non stava bene fisicamente. Nella ripresa con Pradolin abbiamo avuto più aggressività ed ho provato a vincere, lo avevo già anticipato negli spogliatoi ai ragazzi che per vincere dovevamo cambiare di testa, non bastava evitare i rischi. Certo, ero consapevole che con squadre di queste capacità avremmo sempre avuto difficoltà e si poteva prender gol in ogni occasione, magari con una palla sporca, però volevo un atteggiamento diverso dai ragazzi dopo che loro sono rimasti in 10...anche se le loro occasioni se le sono costruite anche quando sono rimasti in 10. Se pensiamo al loro potenziale e ai nostri giocatori che non hanno ancora 90' sulle gambe non possiamo che essere soddisfatti, Davide Boscolo Berto ha tenuto bene tutta la partita, Niero ha fatto bene...però potevamo vincere !. Andiamo avanti e lavoriamo anche se dispiace non aver colto i 3 punti, attenzione però ! : Paradossalmente per noi quando loro sono rimasti in 10  è stato tutto più difficile perchè  si sono chiusi veramente bene e non ci hanno più concesso spazi dietro. Vado via da Vicenza con la convinzione che trovare equilibrio e saperlo mantenere, in questo difficile girone, sarà una dote importante. MARCO LANZA
COMMENTO DRUGO DAN
Ogni domenica ci troviamo qui ad esaltarci per l'ennesima prova positiva di una neopromossa che ormai non si può più nascondere nelle solite interviste scaramantiche dagli addetti ai lavori,io voglio essere sincero sognare non costa nulla è in questo progetto e in questa formazione vedo elementi di grande qualità che potrebbero benissimo giocare senza sfigurare in categorie più nobili,da elogiare oggi la Prova di Pardolin e Dell'Andrea che quando sono entrati hanno fatto il disastro in avanti giocatori che hanno nel dribbling nella fantasia l'elemento che mette la luce in campo e scardina le difese,un Luca Boscolo che ogni domenica compie il suo intervento prodigioso è uno dei portieri più forti della categoria,un Margherita che seppur sottotono nel 1 t è uscito alla distanza dimostrando che l'esperienza e i piedi fatati fanno molto male agli avversari,tutto bene talmente bello che se non fosse per il problema dei tifosi con una squadra cosi' il Ballarin sarebbe stato una polveriera ma i sogni spesso non vengono sempre perfetti ma almeno nessuno c 'è lo può impedire di farli.
DRUGO DAN 
 



 

domenica 23 settembre 2012

CLODIENSE - REAL VICENZA

Foto d'archivio
commento di Mario Vittadello

sabato 22 settembre 2012

GALLO ( CLODIENSE) : ABBASSIAMO IL PREZZO DEL BIGLIETTO PER LO STADIO

Lo ribadiamo ogni volta, è poco che stiamo seguendo il calcio e in particolare la squadra cittadina, e quindi non ce ne vogliate se spesso diciamo qualche strafalcione...permetteteci però di voler sostenere la squadra cittadina non nascondiamoci dietro un dito al momento attuale per motivazioni che in parte ancora ci sfuggono e per tante concause: questa stagione economica, la diminuzione IN GENERALE del tifo degli in tutta italia anche con le squadre di serie A, al Ballarin a oggi,è ancora molto indietro, come numero di spettatori durante le partite rispetto alla precedente, gloriosa, UNION CHIOGGIA SOTTOMARINA. Noi, ripetiamo, siamo nuovi dell'ambiente, conosciamo da poco MAURO BOSCOLO GALLO però siamo convinti che la dirigenza della CLODIENSE, tutta la dirigenza, si trova un po' una situazione del cane che si mangia la coda. in pratica successo sportivo che però non solo non ha un contro altare di tifosi ma anzi spesso e volentieri sono oggetto di critiche a nostro avviso spesso ingenerose. Probabilmente alcune delle critiche che giungono dagli addetti ai lavori, ma anche da chi ha seguito tutti i passaggi segnalano dei problemi oggettivi MA per poter dire le cose con cognizione di causa bisognerebbe VERAMENTE essere al corrente di tutto e questo non ci sembra né giusto né possibile. Quindi tornando al Mauro Gallo, il passo che fa la dirigenza di abbassare il prezzo dei biglietto di entrata, proprio ASCOLTANDO le osservazioni che giungono dalla tifoseria a nostro avviso merita di attenzione e di considerazione. Non ci stancheremo di ripetere che la CLODIENSE è un'opportunità per TUTTA la città, meglio essere più o meno presenti, e fare le proprie eventuali osservazioni che NON esserci e criticare e basta, Mauro Gallo, lo dice nella stessa intervista è disponibile al confronto. Possiamo anche mandarlo a " remengo" se dovesse meritarselo ma in un confronto costruttivo. FORZA CLODIENSE

mercoledì 19 settembre 2012

Enrico Zennaro
Comunicato stampa 6-2012

Campionato Italiano Assoluto di Altura, Maxi Yacht Rolex Cup, Rolex Swan Cup
Per Enrico Zennaro una fine d'estate ricca di soddisfazioni


Bronenosec - Maxi Yacht Rolex Cup
Chioggia, 19 settembre 2012 - Ricca di impegni agonistici di livello assoluto, la fine estate di Enrico Zennaro si è rivelata generosa di soddisfazioni. Il velista chioggiotto ha infatti conquistato il secondo posto al Campionato Italiano Assoluto di Altura come timoniere del Grand Soleil 42 Race Cronos 2 di Valerio Battista e ha contribuito al doppio successo ottenuto dallo Swan 60 Bronenosec in occasione dei due eventi clou organizzati a inizio settembre dallo Yacht Club Costa Smeralda: la Maxi Yacht Rolex Cup e la Rolex Swan Cup.

All'Italiano Altura di Riva di Traiano, che ha visto Zennaro regatare affiancato dall'ex timoniere di Luna Rossa, nonchè già campione del mondo ORC International, Francesco de Angelis, l'equipaggio di Cronos 2 ha fatto l'impossibile per tenere testa allo strapotere di Aniene 1° Classe. Ben portato dall'equipaggio e favorito dall'ottimo rapporto tra prestazioni e rating, il TP52 di Giorgio Martin ha egemonizzato la manifestazione, vincendo sei delle otto prove disputate. Nelle restanti, il velocissimo scafo rappresentante i colori del Circolo Canottieri Aniene è stato battuto proprio da Cronos 2, che ha trovato il modo di impreziosire la sua serie tenendo al contempo testa al Grand Soleil 46 Exprivia Luduan Reloaded di Giovanni Sylos Labini, cui è andata la terza piazza.

Volato in Sardegna per una trasferta lunga due settimane, Zennaro è stato impegnato nel duplice ruolo di randista e responsabile delle centrature e dei regolamenti dello Swan 60 Bronenosec. Lo scafo armato da Vladimir Liubomirov, a bordo del quale è impegnato un equipaggi di all stars, ha vinto prima il Mondiale Mini Maxi in classe Regata-Crociera e si è poi imposto nella Rolex Swan Cup, dove ha regolato una nutrita schiera di avversari, a partire dallo Swan 601 Stark Raving Mad e dallo Swan 60 Emma.

"Devo dire che la fine dell'estate 2012 è stata davvero molto entusiasmante dal punto di vista professionale e umano - raccota Zennaro a qualche giorno di distanza dal rientro dala Sardegna - Ho avuto la possibilità di navigare a stretto contatto con campioni come Francesco de Angelis, Lorenzo Mazza, Francesco Mongelli, Alberto Barovier, Paolo Semeraro, Max Galli e Tommaso Chieffi. Non capita tutti i giorni di far parte di equipaggi come quelli di Cronos 2 e Bronenosec e ho fatto del mio meglio per attingere quanti più insegnamenti possibile e accrescere la mia esperienza di velista e marinaio. La cosa che ho apprezzato maggiormente è il modo che questi personaggi hanno di gestire i rapporti con il gruppo e la loro capacità di organizzare al meglio il lavoro prima e dopo le giornate di regata".
"Guardando ai risultati, credo che le due settimane passate a bordo di Bronenosec siano state tra le più intense della mia carriera: abbiamo navigato con una grande varietà di condizioni, contro equipaggi agguerriti che non ci hanno mai reso la vita facile. Nonostante siamo rimasti al comando della classifica dalla prima prova della Maxi Yacht Rolex Cup all'ultima della Rolex Swan Cup nulla è stato scontato e un pizzico di nervosismo, talvolta, si è fatto sentire".

Ora, per Enrico Zennaro, è tempo di tirare il fiato. I prossimi impegni non sono poi troppo lontani: il Trofeo Bernetti (7 ottobre) e la Barcolana (14 ottobre), che vedrà il timoniere Chioggiotto come sempre impegnato su Maxi Jena, uno dei favoriti per il successo finale.

Per consultare la classifica del Campionato Italiano Assoluto di Altura clicca qui. http://www.italianoaltura2012.it/risultati-e-classifiche/

Per consultare la classifica della Maxi Yacht Rolex Cup clicca qui.http://www.yccsresults.com/myrc2012/results1.htm

Per consultare la classifica della Rolex Swan Cup clicca qui.http://www.yccsresults.com/swan2012/results1.htm


I partner di Enrico Zennaro
Tecnogarden

Darsena Le Saline
DRUGO DAN
Gaastra




lunedì 17 settembre 2012

CLODIENSE CINICA E VINCENTE

CON UN GOL DI PORCINO E UNA SUPER DIFESA LA CLODIENSE FA SUA UNA PARTITA DAI RITMI  BLANDI.

Dopo la lezione presa a Belluno per scelte azzardate in difesa la Clodiense ritorna alla formazione che è sembrata piu' esperta e sicura con in porta Luca Boscolo in fase difensiva l'insuperabile Alberto Ballarin con a fianco l'esperto Niero,a centrocampo ritorna Margherita che sembra la fotocopia di Pirlo come gioca in attacco a pungere il solo Lella con Boscolo Gioacchina più decentrato.
Il Cerea dimostra di avere un buon centrocampo e controlla la partita per ampi tratti ma in difesa non sembra insuperabile e spesso va in affanno.
Parte meglio il Cerea che sembra più in palla al 4' tiro di Filippini ma para sicuro Luca,al 6' su cross di Testini Luca con i pugni rinvia sicuro,al 14' insiste il Cerea corner di Testini per Filippini che impegna Luca che para in due tempi,al 18' si sveglia la Clodiense tiro di Barzan ma la schiena di un difensore fa carambolare la palla in corner,al 22' arriva il gol partita superba azione sulla fascia sinistra di Boscolo Gioacchina che va via in dribbling a due avversari mette una palla in area sui piedi del'accorrente Porcino che al volo di sinistro infila la palla alla sinistra a fil di palo di Fornasa,il gol esalta i chioggiotti che al 37' ci provano con Barzan ma questa volta para sicuro Fornasa,e al 46' con un tiro dell'ottimo Boscolo Gioacchina deviato da un difensore con il portiere completamente spiazzato si va al riposo sul 1 a 0.
Nella ripresa la partita scende a ritmi lenti al 9' su cross di Malago' interviene di testa il giovane Busatto ma la palla esce,all11' tiro fiacco di Testini che non impensierisce Luca,il vivace tecnico Boron al 13 st cambia assetto alla squadra inserendo Molinari e giocando con 3 punte infatti al 19' crea l'azione più pericolosa lancio per Filippini che di punta anticipa l'uscita di Luca ma la palla esce di un niente a fil di palo,al 44' su azione di contropiede classica con il Cerea sbilanciato in avanti Lella a tu per tu con Fornasa ha l'occasione per chiudere il match ma il tiro di sinistro esce clamorosamente dallo specchio della porta dopo 6 m di recupero la Clodiense però controlla agevolmente la fine della partita e porta a casa i 3 punti.

INTERVISTA A MARIO VITADELLO
Dopo l'ennesima dichiarazione di mea culpa per la difesa troppo giovane messa a Belluno ritorna il sorriso sulle labbra di Mister Vitadello che si coccola questi 3pt d'oro"Sapevamo che non sarebbe stata una gara facile con il Cerea messa bene in campo da un' ottimo allenatore,nel 1t sembravano più lucidi e veloci negli inserimenti ma poi abbiamo apportato dei giusti accorgimenti e la partita grazie al gol di Porcino si è messa per noi nei giusti binari.
Come mai fatichiamo a chiudere le partite ? : " Mah, sono contento ugualmente di come è andata a livello generale !, certo avremmo potuto ripartire meglio ma con questo assetto abbiamo privilegiato il gioco di copertura. Non bisogna mai dimenticare che nello scacchiere bisogna sistemare bene i giovani che io cerco di valorizzare affinchè maturino bene, il calcio, si sa, è formulato da una sequenza di notevoli situazioni che cambiano sempre ; oggi per noi è stato fondamentale andare in gol quasi subito, è stato prioritario mettere la gara a nostro favore. Concludo dicendo che la giocata della gara è stata quella che ci ha portato al gol, poi ci ha pensato Margherita a mettere bene le cose a centrocampo : è stato molto ordinato ed ha tenuto moderato il ritmo del nostro gioco visto che il nostro modo di porci ci mette in condizione di costruire e mai di spezzettare le impostazioni altrui.
COMMENTO DRUGO DAN
Questa vittoria è figlia di una difesa insuperabile che lascia agli avversari le briciole gente come capitan Ballarin e il superportirone Luca Boscolo coadiuvati da un giovane promettente come Busatto e da un esperto Niero costituiscono veramente un muro insuperabile c'è da morderci la lingua e non solo per la scelta infelice di Belluno ma haimè magari è servita per capire il materiale tecnico a disposizione anche se magari sarebbe stato meglio averla fatto in amichevole o coppa italia,non possiamo sorvolare sullo splendido momento di forma di Margherita che quando sta bene fisicamente fa valere la sua tecnica per palati fini e delicati a centrocampo disegna geometrie Leonardesche con lanci che cadono sempre sulla suola dei giocatori granata speriamo che nel proseguo del campionato i virus e gli infortuni restino distante da lui e da Ballarin elementi insostituibili nello scacchiere di Mister Vitadello che oggi è tornato alla formazione che gli aveva regalato solo gioie in questo inzio campionato,domenica si va a giocare in casa della corazzata Real Vicenza in uno stadio glorioso come il Menti che ha visto giocare il mitico Vicenza di Cerilli e Rossi in questa formazione militano elementi che al solo nome fanno paura come Belleri trascorsi nella Bundesliga tedesca,Cubilos ex Venezia e Vianello primavera del Milan e Avellino quà avremmo già un primo esame di cosa siamo di cosa valiamo e dove vogliamo andare recupereremo Pradolin che inserito nella formazione titolare di domenica sarà un'ulteriore carta da giocare per fare scacco matto ai gatti Vicentini.
Capitolo tifosi ieri si attendeva qualcosa di più delle 250 persone dell'altra domenica invece si è registrato un calo e si è arrivati a 200 ormai tutti sanno della situazione tifo e non vogliamo ritornarci più perchè il capitolo sembra chiuso però a mettere i bastoni tra le gambe dei tifosi granata ci pensa anche il botteghino all'entrata del ballarin che recita nel cartello appeso alle biglietterie € 12 settore unico in tutto lo stadio beh 12€ " non solo il mio parere" ma anche sentendo i pochi presenti per una partita di serie D e per il momento di crisi che attanaglia anche le famiglie chioggiotte sembra veramente esagerato e con una diminuzione del prezzo, magari un 20% in più si potrebbe averlo o creando pacchetti anche di 5 partite alla volta con sconti perchè giocare in uno stadio senza copertura della tribuna con le curve chiuse e con pochi tifosi mette veramente il magone come dimostra la foto.
DRUGO DAN
TIFOSI CURVA SUD
 

domenica 16 settembre 2012

CLODIENSE CEREA 1 a 0 MARCO LANZA INTERVISTA MARIO VITTADELLO

Dopo l'episodio, speriamo rimanga tale, di Belluno con la vittoria di oggi con il CEREA la CLODIENSE porta a casa con la quarta giornata di campionato un bottino di 9 punti... MARCO LANZA intervista per noi l'allenatore della CLODIENSE , MARIO VITTADELLO il video della partita in tarda serata, non prima delle 22 primo tempo ringraziamo anticipatamente per eventuali consigli,dritte, critiche, suggerimenti

venerdì 14 settembre 2012

MARIO VITTADELLO: BELLUNO UNA SCONFITTA CHE RECUPEREREMO

Intervista a Mario Vittadello dopo la sconfitta di Belluno,facciamo la solita premessa,il sottoscritto non è certo un esperto di calcio ed è di parte, in quanto TIFO per la squadra chioggiotta a prescindere... detto questo, ovviamente non possiamo certo pensare che si possa vincere ogni partita,certo tre goal in pochi minuti pesano,sicuramente sono stati fatti degli errori,lo stesso Mario ce lo conferma, però come ci spiega nell'intervista questa categoria ha molte regole con le quali l'allenatore deve regolare le sue strategie.Quindi, non preoccupiamoci, muso duro e berretta fracà andiamo a sostenere i nostri per la prossima domenica che giocano in casa.

giovedì 13 settembre 2012

TONFO  DELLA CLODIENSE A BELLUNO

La Clodiense nel turno infrasettimanale di campionato mercoledi' 12 settembre perde malamente una partita nei primi 20'minuti da incubo dove subisce ben 3 marcature.

Marcatori: 2’pt Corbanese, 19’pt Furlan, 22’pt Corbanese
A.C Belluno 1905: 1. Rossetto; 2. Fabris; 3. Brichese (38’st 14. Padovan ); 4. Acka; 5. Brustolon; 6. Cresta; 7. Masoch (37’st 18. Gallonetto); 8. Furlan; 9. Corbanese; 10. Radrezza; 11. Duravia (43’st 17. Ackon);
A disposizione: 12. D’Antimo; 13. Sommacal; 15. De Filippo; 16. Luisetto;
Allenatore: Roberto Raschi

Clodiense: 1. Ziliotto; 2. Barzan; 3. Bellemo; 4. Dal Corso (41’pt 15. Busatto); 5. Boscolo; 6. Ponce (41’pt 14. Balarin); 7. Porcino; 8. Malagò; 9. Lella; 10. Dellandrea (22’st 16. Boscolo); 11. Pradolin;
A disposizione: 12. Boscolo; 13. Niero; 17. Cappellotto; 18. Bozzato;
Allenatore: Mario Vittadello

Arbitro: Francesco Meraviglia
1°Assistente: Giuseppe Macaddino
2°Assistente: Giuseppe Bisquadro

Ammoniti: Furlan, Brichese, Corbanese
Recupero: pt 2′, st 4′

Al 2′ di gioco il Belluno è già in vantaggio. Radrezza si libera bene del suo avversario sulla fascia destra; cross basso in mezzo dove Corbanese è bravo a battere il portiere avversario con un bel tiro nell’angolino che si infila alla sinistra del portiere. Passa solo un minuto e Corbanese rischia di segnare il secondo gol  ma per un soffio non trova la palla su bel cross di Masoch. Al 15′ però il Belluno raddoppia. La difesa avversaria rinvia male, la palla finisce a Corbanese che libera bene Radrezza sulla fascia destra. Cross in mezzo preciso per Furlan che batte con un bel colpo di testa il portiere.
Passano solo 3′ e arriva anche il terzo gol. Brichese dal fondo mette dentro un cross tagliato, Corbanese anticipa di un soffio Ziliotto di testa e deposita il pallone in rete. Per il bomber del Belluno è il secondo gol della giornata. Al 27′ però la partita sembra riaprirsi. Brustolon trattiene in area un giocatore avversario e l’arbitro decreta il calcio di rigore. Batte Porcino ma Rossetto e bravissimo a buttarsi sulla  sua sinistra e a respingere il pallone. Al 37′ il portiere gialloblu è bravo a deviare in angolo un bel tiro a giro sempre di Porcino. Al 42′ Radrezza i guadagna una bella punizione al limite. Batte lo stesso numero dieci del Belluno ma la palla è alta sopra la traversa. Si chiude qui il primo tempo con la squadra di Raschi in vantaggio per 3-0.
L’avvio del secondo tempo è ancora di marca gialloblu. Radrezza ruba palla a metà campo a Balarin e si invola verso la porta avversaria. Arrivato dentro l’area prova un diagonale sul palo lontano ma Ziliotto respinge di piede. Al 13′ cross in area di Duravia, sponda di testa di Corbanese per Masoch che calcia di prima intenzione ma la palla finisce alta sopra la traversa. Al 20′ è Duravia a rendersi pericolo con un bel tiro a giro che finisce fuori di poco. Negli ultimi minuti, girandola di cambi per il Belluno ed è proprio il neo entrato Ackon a rendersi pericoloso con un tiro dalla lunga distanza che finisce a lato. 

INTERVISTA A MARIO VITADELLO 
MARIO VITADELLO dichiara a fine partita " Partita in salita da subito,abbiamo commesso alcuni errori che il Belluno ha subito capitalizzato,pero poi la squadra ha dimostrato subito compattezza e ha lottato comunque!cercheremmo di fare esperienza di tutti gli errori commessi a partire in primis da me, Ieri è stata una giornata nera sul piano sportivo , ma è proprio dopo una sconfitta cosi' che ho capito di avere una grande squadra ! E prima di tutto grandi uomini !!
 Soddisfatto mister Raschi: “Sono contento per la prova di carattere di oggi,” spiega Raschi. “Era importante reagire dopo le due sconfitte consecutive. Ero sicuro che i ragazzi l avrebbero fatto e infatti è stato così. Non dobbiamo mai perdere la fiducia in noi stessi, il campionato è lungo e difficile e di momenti complicati ce ne saranno sempre. Godiamoci questa vittoria e da domani rimettiamoci al lavoro in vista della partita di domenica prossima.”
COMMENTO DRUGO DAN
Le alti vette delle montagne di Belluno e l'alta vetta della classifica che vedeva scendere in quelli di Belluno la compagine lagunare hanno giocato un brutto scherzo specialmente ai giovani visto che sono proprio loro che sono mancati sopratutto nei primi 20' minuti di gioco,elementi come Luca Boscolo assente ieri a sorpresa ,Ballarin e Margherita infortunati non si possono concedere agli avversari questi lussi perchè costituiscono l'ossatura portante di tutta la squadra infatti i loro sostituti non sono riusciti a colmare questa lacuna.
Ma non deprimiamoci troppo come prima non ci dovevamo tropo esaltare è l'inizio di un campionato ancora lungo è che vedrà molte altre battaglie.
Un voto negativo va sicuramente alla divisa verde con numeri neri (un NEROVERDE STILE SOTTOMARINA ANNI DELLA SERIE C) che ha stonato anche all'addetto stampa locale che lo ha sottolineato,questo colore caro Bielo e cara società non mi sembra che era stato sottoscritto 2 anni fa quando si è dato via a questo nuovo progetto con il comune di Chioggia e va subito eliminato per non perdere anche quei 250 persone che saranno la media di quest'anno al Ballarin
DRUGO DAN 

lunedì 10 settembre 2012

LELLA GOLLLLL E LA CLODIENSE VOLA

Con un colpo di testa dell'ex Lella la clodiense vince e convince.

Di fronte ad un temibile Tamai formazione che milita da diversi anni in serie d  e composta da giocatori importanti la Clodiense in un pomeriggio caldo e al cospetto di 250 tifosi offre l'ennesima prova convincente segnale positivo per la convinzione di aver operato bene nelle scelte estive.
Durante il riscaldamento si fa male un pezzo da 90 del Tamai Nonis e neanche bomber Dalla Bianca infortunato i sostituti sono Gardin e Petris,la Clodiense invece recupera Margherita e Niero e si affida in avanti al solo Lella sopportato da Pradolin che agisce da esterno.
Al8' cross di Pardolin e Lella sfiora la palla di testa,al 19' un buon Pradolin sulla fascia sinistra fa partire un cross Franceschin non trattiene e sbuca da vicino Lella che mette la palla in gol ma la gioia è spenta dal fuorigioco visto dall'assistente,al 21' cross di Margherita che mette in affanno la difesa Tamaiota, il gol è nell'aria e arriva al 22' corner di Margherita Lella anticipa tutti e girandosi di testa mette la palla all'incrocio dei pali è il gol che da la scossa alla Clodiense che mette via le paure di inzio match è comincia a giocare più sciolto.Al 32' ennesimo corner di Margerita che quest'oogi telecomanda palloni per tutti i granata pesca Niero che da facile posizione di testa manda alto,all 33' si sveglia il Tamai con un missile di Diaw che pero trova la grande risposta di un grande Luca Boscolo che in tuffo plastico sventa la minaccia,questa azione da un po' la scossa ad un Tamai che fino ad ora non era entrato in partita,al 35' corner di Petris per Gardin che fa la barba al palo,al 36' grandi proteste su un presunto fallo di Ballarin su Bolzon  che fa imbestialire l'allenatore del Tamai Birting che viene allontanato da parte dell'arbitro ed espulso.
Nella ripresa il Tamai mette Conte al posto di Bonotto e Vitadello risponde con l'inserimento di Dell Andrea al posto di Boscolo Gioacchina,ma la gara non cambia complice un clima torrido che pesa nelle gambe delle due squadre da segnalare l'espulsione di Deana per un fallo su Pradolin lanciato a rete poi al 34' punizione dell'ennesimo Margherita ma i granata portano a casa i 3 punti è il primato da capolista.
INTERVISTE FINE PARTITA
Partiamo subito dal MATCH WINNER  TOMMASO LELLA " E stata una partita durissima ma alla fine abbiamo meritato la vittoria anche se complioce il grande caldo nel 2 t siamo calati un po'.VITADELLO in formato pompiere prova a sbassare i facili entusiasmi,  " Abbiamo giocato bene, forse potevamo fare meglio qualche disimpegno. Sono contento per Lella che ha fatto un gran gol su uno schema provato in allenamento : è stato bravo anche Margherita a metterla in maniera perfetta lì dove doveva arrivare ". Matricola terribile questa Clodiense che va avanti in Coppa e si mantiene capolista...: " Abbiamo messo da parte 6 punti ed ora cerchiamo di continuare ad andare avanti bene, il campionato è difficile e dovremo affrontare delle signore squadre che nel loro organico hanno giocatori che sono scesi di categoria e stanno già facendo la differenza.
COMMENTO DRUGO DAN
E due sei punti e primato in classifica qualificazione in coppa italia con due partite in qui una in casa della schiaciassassi Pordenone si alzi dalla sedia e alzi la mano se qualcuno sperava in un avvio cosi' strepitoso di una matricola che definirla tale sembra eufemistico e spiritoso,ormai non ci possiamo più nascondere è il fattore sorpresa non sarà più un'arma dalla nostra parte e con il proseguo del campionato verranno altre difficoltà che però questo gruppo solido sia dal punto di vista tecnico che di testa saprà fare fronte per risvegliare l'orgoglio di questa città che avrebbe bisogno di alzare la testa ed entrare nel calcio che conta,da segnalare la prova maiuscola del Pirlo della laguna di chioggia Margherita che al cospetto della sua veneranda età fa partire dai suoi piedi poesie per gli attaccanti granata,anche un plauso a Lella acquisto azzecatissimo un rapace d'area che fa del gol una ragione della sua vita avanti cosi SAVOIA fino alla fine.
DRUGO DAN
TENNIS    CLUB    CHIOGGIA

SALVEZZA PER LA SQUADRA DELLA SERIE D/2  PERDE LA SQUADRA DI D/3

Le due squadre di tennis del T.C Chioggia erano impegnate una la D/2 nei play out per la salvezza mentre la D/3 nei play off per la promozione.
Nella D/2  il T.C Chioggia era impegnato tra le mure casalinghe di Brondolo contro il T.C Torriecelle vince per 4 a 3 dopo il doppio di spareggio.
BOSCOLO EUGENIO SACCHI (3.4)T.C CHIOGGIA-MONTEMEZZI(3.5) 6-4 6-1
LOCARELLO MICHELE (4.1)-BERTOTTO SANDRO (4.1) T.C CHIOGGIA 6-1 4-6 6-1
SPAVIERO NICOLA (4.1) MARANGON ANDREA (4.1) 6-3 6-3
DOPPIO BOSCOLO/SPINELLO-MONTEMEZZI/ALBERTINI 6-4 7-5
DOPPIO SPAREGGIO BOCOLO/SPINELLO-MONTEMEZZI/ALBERTINI 6-4 6-2

Nella D/3 si è consumata una cocente sconfitta nonostante il 2 a 2 finale perchè nel doppio decisivo il t.c chioggia si è ritirato perchè due uomini erano con i crampi e problemi fisici e il solo Venturini era disponibile cosi' per ritiro passa il T.C SAN PAOLO (PD) per 4a3.
Dopo un buon secondo posto che ha classificato la squadra di D/3 ai play off i ragazzi di capitan Venturini Daniele erano impegnati in trasferta con il T.C SAN PAOLO nel 1° sing Venturini Daniele ha perso con un 4.1 (Matteo) per 6a1 7a6 dopo aver sprecato due set point nel 2set,il nostro Jacopo Agostini (4.3) ha vinto invece con Leonardo (4.2) per 6a4 6a2 ma poi è partito con la sua motoretta a Chioggia perchè una grigliata con amici lo aspettava è questa costerà cara ai ragazzi chioggiotti,nel 3sing° il nostro Filippo Spinello (4.4) perde 7a5 6a3 nel doppio tra i nostri Claudio/Filippo contro Matteo/Leonardo si consuma una partita che neanche un scenegiattore di film espertissimo avrebbe potuto scrivere la trama l'incontro è durato 3 ore e mezza è ha visto la vittoria dei chioggiotti che hanno annulato 5 match point punteggio finale 4-6 7a5 7/6 l'incontro ha visto man mano che si volgeva aumentare il pubblico con maggioranza padovana che faceva un gran tifo è l'unico tifoso chioggiotto era capitan Venturini Daniele che all'ultimo punto dopo che i nostri hanno annulato 5 match point è esploso in un grido che l'hanno sentito anche a Chioggia,ma la gioia si è subito spenta perchè a questo punto il punteggio era in perfetta parità 2 a 2 si doveva svolgere il doppio decisivo con l'inserimento di Venturini ma i due valorosi tennisti Claudio e Spinello dopo 3 ore e mezza di battaglia non riuscivano più ad alzarsi dalla sedia CLAUDIO BOSCOLO con crampi e problemi al ginocchio FILIPPO SPINELLO esausto visto che aveva nelle gambe anche il singolo si sono dovuti ritirare è tra lo sconforto mio che avrei giocato abbiamo dato vinto il doppio di spareggio perdendo l'incontro per 4 a 3.
COMMENTO DI VENTURINI DANIELE IL CAPITANO
Intanto faccio i complimenti a tutti i componenti della squadra sopratutto ai doppisti che hanno disputato un'incontro epico ribaltando un'incontro che più volte sembrava finito è nei 5 match point contro hanno tirato fuori l'ogoglio e colpi straordinari lasciando andare il braccio,peccato che Jacopo Agostini il nostro forte giovane se ne sia andato perchè quasi sicuramente l'incontro l'avremmo vinto però dalle 9 di mattina fino alle 17 io e tutta la squadra abbiamo vissuto momenti veramente esaltanti che solo questo splendido sport può dare è che consiglio di praticare a tutti grandi e piccini

DRUGO DAN

domenica 9 settembre 2012

CLODIENSE VINCE IL TAMAI UNO A ZERO,GOAL DI LELLA

Tommaso Lella ha segnato il goal nel primo tempo
Ottima prestazione della CLODIENSE che porta a casa con le prime due partite di campionato sei punti, interviste di Marco Lanza Mario Vittadello Tommaso Lella I VIDEO DEL PRIMO E SECONDO TEMPO SONO INTEGRALI...CI VORRà UN PO' PRIMA CHE SIANO FRUIBILI PROBABILMENTE IL 1 TEMPO DALL 22 IL SECONDO DALLE 24 PRIMO TEMPO secondo tempo

sabato 8 settembre 2012

STADIO  GRATIS  PER  I  RAGAZZI
I ragazzi della cop.sociale titoli minori potranno seguire le partite della Clodiense casalinghe gratis grazie alla collaborazione istituita con la Clodiense calcio,già da domani in occasione dell'importantissima sfida al "Ballarin" con il Tamai potranno usufruire di uno dei 15 posti riservati a loro,il presidente Boscolo Ivano Bielo considera questa iniziativa nell'ottica di far capire che il calcio non è solo scommesse e malaffare ma deve ritornare ad essere quel veicolo di socializzazione soprattuto per quelle persone che vivono situazioni di disagio,l'invito è aperto anche ad altre associazioni locali interessate.
http://www.titoliminori.com/cag.html
DRUGO DAN

giovedì 6 settembre 2012

NARCISO GIROTTO: SUL BALLARIN NON C'ERANO I PRESUPPOSTI...

Il ritorno di una squadra cittadina di calcio ad 11 dall’eccellenza alla serie D è stato sicuramente motivo di soddisfazione per parte degli sportivi del calcio di Chioggia, purtroppo dobbiamo ammetterlo, di una parte in quanto LA CLODIENSE per motivi che ancora un po’ ci sfuggono, è ancora lontana dal raggiungere il livello di tifoseria che invece c’era fino a pochissimi anni fa con L’UNION C.S. E anche se a chi scrive “ mancano ancora tanti passaggi” pensiamo che non occorre essere scienziati per capire che avere la possibilità di utilizzare uno stadio cittadino per ospitare le partite di campionato è un elemento essenziale di crescita per tutti, non solo per la Clodiense, a prescindere se sia “ un giocattolo di pochi” oppure la squadra di tutti, per chiarezza noi siamo tra quelli che pensano che la CLODIENSE rappresenti un’opportunità per l’intera Città di Chioggia. Infatti l’amministrazione comunale, da buon padre di famiglia, per poter ottenere in tempi brevissimi l’idoneità da parte della commissione proposta all’utilizzo del Ballarin per il campionato ha scelto di eliminare la copertura delle tribune e la chiusura sia della curva nord che della curva sud, come spiega molto bene, con rammarico l’assessore allo sport Narciso Girotto. Certo per chi considera, giustamente, lo storico stadio Aldo e Dino Ballarin un luogo sacro, non può non aver provocato qualche amarezza la vista di uno stadio quasi mutilato al tempo stesso però dobbiamo essere tutti pragmatici, in una stagione di scarsità di risorse come quella che stiamo affrontando sarebbe stato folle gettare centinaia di migliaia di euro senza avere sicurezze. Nonostante ciò non dobbiamo essere rassegnati, malgrado la congiuntura economica, la possibilità di riuscire ad ottenere uno stadio all’altezza dei tempi moderni c’è ancora, vogliamo ricordare il progetto di cui si è tanto parlato del sistema integrato di servizi che permetterebbe la realizzazione di uno stadio nel parco degli orti da utilizzarsi sia per il calcio che per le altre discipline sportive, una struttura che potrebbe, come sostiene il delegato coni, Rossano Boscolo, cambiare l’immagine della città e rappresentare un volano fondamentale per lo sviluppo economico e turistico.

mercoledì 5 settembre 2012

L'ESTATE STA FINENDO e RICOMINCIANO i CAMPIONATI...ROSSANO C'E'!!!

L'Estate sta finendo, ma siamo speranzosi di un bel prolungamento della stagione, è il nostro Rossano Boscolo Gioachina si prepara per il nuovo inizio dei campionati degli sport locali e lancia una riflessione....

lunedì 3 settembre 2012

CLODIENSE  SUONA LA PRIMA SINFONIA A QUINTO DI TREVISO.
In un terreno scandalo ai limiti della praticabilità i granata vincono mettendoci grinta e cuore.

Al debutto in serie d la Clodiense mantiene in pieno tutte le aspettative che aveva fatto intravedere durante le partite amichevoli e di coppa italia sbancando Quinto con grande difficoltà per colpa di un terreno sabbioso che non aiutava le qualità tecniche dei granata che però sono stati bravi e cinici a sfruttare le poche opportunità da rete.
Al 5' ci prova subito la Clodiense con Olivieri il suo tiro però e debole,all'11' i padroni di casa ci provano con un cross di Mattiazzo e colpo di testa di Franchetto ma Luca para in presa,al 18' bel tiro di Boscolo Gioacchina,al 26' grande occasione trevigiana su una punizione di Vaccari  di testa Marchetto manca la palla di poco,al 29' gooooool della Clodiense,Porcino crossa al centro i difensori del Quinto non riescono sorprendentemente a prendere la palla che trapassa l'area e va a finire sui piedi del solitario Lella che facilmente insacca,al 37' reazione d'orgoglio dei trevigiani dentro l'area Morbiola va a colpo sicuro ma la risposta di Luca Boscolo è strepitosa e nega il pareggio.Al 2 t i trevigiani pervengono subito al pareggio Morbioli il migliore dei suoi dal limite ferma la palla e alla Del Piero a giro fa partire il tiro che si insacca alle spalle di un'incolpevole Luca,ma invece di accontentarsi i granata spingono e al 14' pervengono al vantaggio Barzan sulla fascia dialoga con Porcino e mette in mezzo per Boscolo Gioacchina che stppa la palla e insacca,al 17' su punizone va vicino al tris Porcino che di poco manda la palla a fil di palo,caparbia azione al 25' di un ottimo Pradolin ma sicuro è il portiere ospite,fino al 92' però i granata controllano la partita e portano a Chioggia i 3 punti che danno morale ad un'ambiente gia galvanizzato dalla passata stagione.
MARIO VITTADELLO
"Salviamo solo il risultato per il resto con un campo cosi era difficile proporre un buon calcio,noi non siamo una squadra fisica e se non abbiamo noi il controllo della palla,contro una squadra fisica andiamo in difficoltà,ma sono soddisfatto sopratutto della reazione dopo il loro pareggio siamo restati compatti e abbiamo subito reagito,ci voleva forse un po' più di cattiveria agonistica di qualcuno perchè il campionato è unp'altra cosa rispetto alla coppa Italia è le formazioni sono tutte agguerrite,Pradolin dichiara" era importante partire con il piede giusto sopratutto aver fatto risultato in un campo cosi' è molto importante.
COMMENTO DRUGO DAN
Senza Margherita e Niero è con un campo cosi infame non era facile portare a casa l'intera posta a Quinto sopratutto pensando all'inverno le formazioni che verranno in questo acquitrino troveranno pane per i loro denti,i ragazzi di Mario Vitadello sono stati bravi a finalizzare le poche occasioni che si sono presentate e bravi a non disunirsi dopo il loro pareggio segno di grande maturità calcistica,da elogiare la prova di Luca Boscolo,Barzan,Pradolin e Porcino che hanno alzato l'asticella della qualità sopratutto nei momenti più difficili,adesso domenica ci aspetta il forte Tamai al "Ballarin" avremmo dalla nostra un campo dignitoso e il rientro di Mrgherita elemento di indiscussa qualità tecnica che in questa categoria è un valore aggiunto e poi aspetto dal baby fenomeno Dell'Andrea un minutaggio più corposo e perchè no titolare insieme con Lella perchè il Ballarin dovrà tornare a far tremare tutti sperando anche nel risveglio dalle catacombe e dalle poltrone dei tifosi Chioggiotti per tifare la squadra della propria città che quest'anno ha una squadra degna delle sue migliori tradizioni calcistiche .
DRUGO DAN

domenica 2 settembre 2012

VINTA LA PRIMA PARTITA DI CAMPIONATO A TREVISO

Buon inizio per i ragazzi della Clodiense e di Mario Vittadello, vinta la prima di campionato con il Quinto di Treviso,primo goal di Lella al Primo tempo, poi c'è stato il pareggio, un bel goal, come lo stesso Mario con sportività ammette nel suo intervento, ma la squadra no si è persa d'animo e con il Chioggiotto/Marinante purosangue Davide Boscolo Gioachina riesce a portare a casa il primo risultato di campionato. Prossima partita in casa al Ballarin Ascolta l'intervento a caldo dell'allenatore della CLODIENSE Mario Vittadello registrato pochi minuti dopo il fine della partita.