domenica 30 ottobre 2011

LA CLODIENSE SUPERA A FATICA 2 A 1 IL DOLO

Gaetano Porcino




Con grande fatica e sudando le cosidette camice la Clodiense vince il derby con il Dolo e balza in 2 posizione.
Allo stadio comunale "Wlater Martire" di Dolo al cospetto di 400 tifosi con solita rappresentanza della vecchia guardia,terreno in buone condizioni, giornata soleggiata, ammonito Alb Ballarin,Mister Vitadello schiera la squadra con un 4-4-2 rivoluzionando la squadra per le assenze degli squalificati Barzan (3 giornate) sostituito da Bullo.R. e di Schiavon sostituito da Bozzato,in difesa schiera Niero a centrocampo al posto di uno spento Margherita viene messo Zuccon in avanti a pungere il duo Nodari e Ballarini con Zecchinato in panca,negli ospiti parecchie assenze tra qui il capitano Bellan e l'ex Tartaro.
Dopo le prime fasi di studio delle 2 squadre,al 10' Favaro parte dalla sinistra salta due giocatori e viene atterrato in area da Ballarin che viene anche ammonito rigore sacrosanto che viene trasformato dallo stesso Favaro.
Partita subito in salita ma la Clodiense pareggia subito al 16' con Nodari che ruba palla nella trequarti agli ospiti e fa partire un destro chirurgico che si infila in gol.Al 30' rovesciata alla Piola di Minto servito da una rimessa laterale con Luca che a fatica devia in corner tra gli scroscianti apllausi di tutti i tifosi,al 46' ci prova Nodari ma bravo e attento a respingere Gallo.
Nel 2' t la Clodiense sfrutta le fatiche infrasettimanale del Dolo (Coppa Italia) e già al 3' Nodari (superba la sua prova) crea il panico nella difesa ospite che si salva all'ultimo con un buon intervento di Gallo,il gol sembra nell'aria, infatti arriva al 17' quando la Clodiense usufruisce di una punizione dal limite dell'area si incarica del tiro Porcino che disegna una poesia che si insacca all'incrocio dei pali con Gallo che fa la bella statuina e i tifosi "ciosoti" ad esultare e applaudire il grande gesto tecnico che se fosse stato fatto nelle serie superiori avrebbe avuto ampio risalto.A questo punto l'allenatore del Dolo inserisce la terza punta Faggian alla disperata ricerca del pareggio ma la difesa granata tiene bene senza soffrire,tranne al 48' a poco dal triplice fischio,il solito Favaro parte dalla destra salta due giocatori e crossa al centro ma per fortuna Dal Dalt manca l'aggancio e la difesa spazza via,con l'immancabile AVE canatata dai tifosi "CIOSOTI" agli avversari e giù con le taniche di vino e gli immancabili cicchetti di pesce a festeggiare questa vittoria che rilancia la compagine granata al vertice della classifica.
Che dire è stata dura e cosi' sarà per tutte le partite di campionato sia che si giochi con l'ultima della classe, che con la prima tutte possono metterti in difficoltà come si è visto oggi,si è vista una difesa più sicura con il rientrante Alb.Ballarin però penso che abbiamo ancora ampi margini di crescità se Margherita e Zecchinato riusciranno a giocare come hanno sempre fatto il tasso tecnico salirà è la squadra ne trarrà il giusto beneficio,correzioni in vista nel mercato di Novembre si possono fare per alcuni elementi che hanno deluso, qui si vedrà la mano dei dg. Seno e Gallo se riusciranno a portare a Chioggia elementi capaci di fare la differenza in questa categoria i tifosi se lo augurano anche come regalo per Natale.
DRUGO DAN

domenica 23 ottobre 2011

NIENTE DA FARE, DOMENICA BRUTTINA PER LA CLODIENSE


LA Clodiense inaspettatamente perde partita e primato di fronte ad una buona Istrana organizzato molto bene specialmente in fase difensiva.
Si parte con Mister Vitadello che deve rinunciare all'ennesimo infortunio rimediato da uno sfortunato Alb.Ballarin,mentre in attacco rispolvera la coppia Nodari, Zecchinato.
La partita sembra iniziare bene con una Clodiense che fa del possesso palla e sfrutta bene le fasce con gli inserimenti di un buon Nodari,già al 9' si rende pericoloso Zecchinato con un colpo di testa di poco a lato,un minuto dopo su un bel assist di Malagò, Zecchinato spara alto dimostrando che quest'anno il gol sembra un tabù troppo grande da sfatare,al 17' un vivace e tecnico Malagò ci prova dal limite con una grande sciabolata che Rigo a fatica accompagna in corner,cosi' quando manco te l'aspetti alla prima occasione gli ospiti vanno in vantaggio al 35' punizione da limite di Dartora,con grande furbizia gli ospiti in maniera furbesca schierano tutti i suoi uomini in barriera, impedendo a Luca di vedere partire la palla infatti parte un po' in ritardo anche se il tiro a palombella e preciso e forte e si insacca alla destra,sotto scioc la squadra rischia di prendere il raddoppio al 43' su un tiro di Sguizzato ci mette il piede Porcino che sfiora l'autogol,si va al riposo sperando di rivedere la solita Clodiense dei grandi 2 tempi.
Ma nel 2' t la manovra granata e troppo lenta e imprecisa è bisogna arrivare al 20' per vedere la prima azione pericolosa su una buon ma sfortunato colpo di testa a colpo sicuro da pochi metri dalla porta di Zecchinato ma Rigo compie un miracolo parando d'istinto,al 27' pericolossimi gli ospiti che si vedono neutralizzare sulla riga da Barzan una conclusione di Dartona,al 30' ci prova il neo entrato Ragusa ma la sua conclusione e fiacca,Schiavon viene espulso per doppia ammonizione al 34', in 10 uomini la situazione appare disperata,nel finale non si riesce a creare nulla per la troppa foga e concentrazione che si va a fare benedire nei concitati minuti finali e come accade spesso si aprono praterie nella nostra difesa e in una di queste si invola al 47' Matiuzzo, ma Luca Boscolo neutralizza bene ma tra lo stupore di tutti anche dei giocatori ospiti il Sig' Spolverato spolvera una cazzata (dalla sua prestazione mediocre invertendo anche l'assegnazione di falli durante la partita) vedendo una spinta inesistente di Barzan, decreta il rigore ed espelle Barzan,che Bacchin trasforma e mette fine all'incontro.
Nel 1' tempo sinceramente non abbiamo giocato male, siamo stati propositivi più veloci e abbiamo creato di più,nel 2' tempo troppo lenti e macchinosi le nostre punte non fanno gol,ma a parte qualche conclusione di Zecchinato,non creano niente,brutta domenica si perde anche il primato e la testa della classifica per la vittoria del Lia Piave e anche il secondo posto per il sorpasso proprio del'Istrana



Mister Mario Vitadello della Clodiense dichiara ai microfoni di chioggiaazzurra: "Abbiamo avuto delle occasioni chiare che non siamo riusciti a concretizzare e questo ci ha condizionati, chi vince alla fine ha sempre ragione . Per quanto riguarda gli obiettivi di questa stagione meglio parlare con la società,in ogni caso noi cercheremo di fare il massimo l' arbitro ha commesso alcuni errori che più che altro vanno a condizionare la prossima partita

Drugo Dan


il commento di Rossano Giachina




Chiedo scusa pubblicamente, credo che peggio di così non avrei potuto
montare questo video

domenica 16 ottobre 2011

LA CLODIENSE VINCE 2 a 0 con l'ARDITA

Commento di Rossano Gioachina sulla settimana sportiva nel suo complesso, appena trascora





Una Clodiense a due volti vince come sempre gli capita nelle ultime 3 partite facendo dei 2 t straordinari e primi tempi deludenti,cosi è stato anche oggi al cospetto di una buona Ardita che nel 1 t ha sfiorato il gol in ben tre occasioni e grazie a tre interventi straordinari di Luca Boscolo e riuscita a tenere la partita sullo 0 a 0.
Si inizia la partita al cospetto di 200 tifosi con una prima timida rappresentanza della vecchia guardia (12 tifosi) appostati in curva sud,vento di bora che poi nel 2 t e scemato,giornata soleggiata,in attacco Mister Vitadello schiera a sorpresa il tandem Zecchinato Ballarini,assente Alb.Ballarin,confermato il giovane Schiavon ormai non più una speranza ma una certezza,al centro Margherita e Malagò.
Nel 1 t la Clodiense non riesce a costruire nulla di buono grazie alla difesa ottima dei centrali difensivi dell'Ardita che con le loro velocissime ripartenze impegnavano per 3 volte in uscita disperata Luca Boscolo,che da grande portiere parava tutto,buona la prova di Porcino sulla fascia sinistra quando si proponeva in azioni di attacco con numerosi cross,meno nella fase difensiva.
Nel 2 t dopo la solita sgridata e lavata di testa di Miser Vitadello subito al 1° su una ottima percussione di Schiavon mette in mezzo ed è più lesto di tutti Malagò a trafiggere l'incolpevole portiere ospite,al 15 raddoppio su una punizione conquistata da Zecchinato( buona la sua prova nel proteggere le palle e dispensare numerosi assist,meno in fase conclusiva) al tiro va Zuccon che con una palla a giro si infila alla destra del portiere,al 25° entra Nodari per un'ottimo Ballarini si mette sulla fascia sinistra e con la sua freschezza e velocità fa impazzire la difesa ospite che non riesce a fermarlo e al 30° su l'ennesimo cross interviene Zecchinato che spara un missile che si va a stampare sulla traversa,riprende il pallone con un gioco di prestigio, se ne fa fuori due lo atterrano in area , rigore evidente a tutti tranne che all'arbitro che fa proseguire,al 35° su assist di Zecchinato va al tiro Margherita ma il portiere devia in angolo,la partita finisce quì gli ultimi minuti vedono l'Ardita all'attacco, ma l'ottima difesa non concede nulla e se la cava bene nonostante l'assenza di Alberto Ballarin ancora infortunato.
La squadra al fischio finale dopo le strette di mano compie la sua prima discesa verso la curva salutando la vecchia guardia che oggi anche se timidamente e in numero ridotto ha fatto un piccolo passo per dare una dimostrazione che i tifosi cominciano piano piano a risvegliarsi dall'incubo estivo.
Negli spogliatoi dopo la notizia della sconfitta del Lia Piave si sente un grido di gioia SIAMO PRIMI a dimostrazione che tutta la squadra e la dirigenza hanno solo ed un unico obbiettivo.
DRUGO DAN
(DOMANI LE PAGELLE )





LUCA BOSCOLO VOTO 8=tre parate salva risultato in uscita dalla propria area,una sicurezza e un punto di forza che da molta tranquillità alla difesa.
BARZAN VOTO 6,5= nel 1 t così così si riprende nella ripresa,sua la discesa sulla fascia sinistra che mette l'assist per il gol di Malagò.
NIERO VOTO 5,5= messo al centro della difesa al posto dell'infortunato Alb.Ballarin,non se la cava bene, si vede che non è il suo ruolo e va spesso in difficoltà.
BOSCOLO D. 8=strepitoso sia in fase difensiva, che in fase di ripartenza giocatore di qualità e quantità un valore aggiunto per questa categoria.
PORCINO VOTO 6,5=nel 1 t è l'unico che si propone con una certa vivacità e tecnica sulla fascia sinistra confezionando numerosi cross,mentre qualche sbavatura in quella difensiva.
MALAGO VOTO 6= il voto viene dalla media del 5 del 1 t non pervenuto,impreciso e poco determinato,e dal 7 nel 2° t ha il merito di sbloccare il risultato,recupera numerosi palloni e grazie anche alla sua tecnica manda in difficoltà la difesa ospite.
ZUCCON VOTO 6=prova normale ne sale ne pepe,neanche il gol su punizione alza la media del voto perchè è più una papera del portiere visto che il tiro era si angolato ma fiacco.
SCHIAVON VOTO 6= ormai il giovanissimo classe 94' si è preso il posto da titolare, grazie anche alla poca concorrenza dei suoi due precedessori molto volitivi ma non pronti alla categoria,ha dei buoni numeri e lo dimostra con qualche dribbling e giocata che fanno intravedere un grande futuro che sarà determinato da molti fattori ma che lui lo stà indirizzando sulla buona via.
MARGHERITA VOTO 6,5= dal Pirlo granata si aspetta sempre di più e che faccia la differenza nel 1° t non ci riesce,trovando la scusa del troppo vento,nel 2° t invece apre numerosi varchi con i suoi lanci millimetrici e le sue ottime giocate.
BALLARINI VOTO 6=schierato a sorpresa come titolare da Mister Vitadello nel 1° t non fa molto ma quel poco che fa lo fa bene,buona tecnica e caparvietà sarà molto utile alla causa granata.
ZECCHINATO VOTO 6= Tutti aspettano il suo gol che non arriva anche per colpa dei fantasmi che gli aleggiano attorno e che non riesce a liberarsi,l'Ibrainovic granata prende numerosi calci di punizione dotato di grande tecnica ma se un'attaccante non segna (clamorosa la traversa a 3 m dal portiere)le cose si mettono male, perchè la fiducia si perde,però quando si sbloccherà saranno guai per tutti.
BELLEMO 12ST VOTO 6
NODARI 14°ST VOTO 7 Entra nel 2° t e si mette sulla fascia sinistra e da li fa ammattire con i suoi dribbling e cross l'intera retroguardia ospite che sta ancora domandando, ma da che pianeta eè venuto fuori questo,grande tecnica personalità e senso pratico ne fanno uno degli attaccanti più forti della categoria.
Mister Vitedello 6= non riesce a far partire la sua squadra subito nel 1 t sembra ipnotizzata,poi nei 2 t avrà una lampada di aladino,sarà che dagli spogliatoi si levano gridi sovraumani,ma ha il merito di trasformare i suoi pulcini in leoni,se avrà la capacità di far giocare la squadra per due tempi saranno dolori per tutti.
PUBBLICO VOTO 5= FREDDINO COME LA GIORNATA DI BORA,SOLO 200 UNITA I GIORNALI NE DANNO STRANAMENTE 300 AVRANNO VISTO 100 FANTASMI,L'AMORE PER UNA NUOVA FIDANZATA NON RIESCE ANCORA A DECOLLARE CI PROVANO LA VECCHIA GUARDIA CON 15 PRESENZE IN CURVA QUALCHE CORETTO QUA E LA E UNA TIMIDA DISCESA DELLA SQUADRA A SALUTARE LA CURVA SPERIAMO CHE IL PRIMATO FACCIA ALZARE DALLA SEDIA DI SKY L'EX PUBBLICO E ULTRAS GRANATA.

lunedì 10 ottobre 2011

Settimana sportiva positiva,

Commento di Rossano Gioachina, delegato Coni





Prova convincente sia dal punto del vista del gioco che delle azioni da gol,la Clodiense che nelle ultime partite seppur vittoriose sembrava avere però molti problemi,in questa gara a dato l'impressione di giocare più da squadra che piano piano si sta amalgamando sotto la guida di Mister Vitadello.
Andiamo alla cronaca della partita:giornata soleggiata e terreno in ottime condizioni,spettatori 200 circa con rappresentanza del tifo granata da parte della vecchia guardia.
Rientrano nella rosa della squadra Barzan e Margherita che hanno recuperato dagli infortuni,Mister Vitadello schiera a sorpresa in attacco Ragusa e Ballarini e in panchina Nodari,prima azione ospite al 18' con una punizione di Vettorello ,ma la barriera granata devia in angolo,al 27' mischia in area del Romano, ma bravo il portiere Loria alla deviazione,al 29' Niero prova la schizzata di testa su un corner,ma la palla viene allontanata dalla difesa locale.
Nel 2t la Clodiense entra in campo più decisa è con l'intento di aggredire e attaccare di più,ma prima brividi su una punizione di Dalla Gasperina che incoccia il palo e si spegne sul fondo,al 21' la Clodiense passa in vantaggio,punizione di Malagò che imbecca Nodari che era entrato nel frattempo al posto di Ragusa,bravo a trafiggere Loria.
Al 32' lo scatenato Nodari si trova a tu per tu con Loria bravo questa volta il portiere a neutralizzare la palla,sul finire al 44' sempre Nodari su azione di rimessa imbecca con un preciso lancio Bellemo, che era entrato al posto di Ballarini,che non sbaglia e chiude le ostilità.
Prossiama partita domenica con l'Ardita si giocherà questa volta al Ballarin visto che i lavori di sistemazione e manutenzione del campo sono finiti,cosi si potrà sfruttare appieno l'apporto del pubblico,indiscrezioni da radio piazza si dovrebbe vedere finalmente il primo striscione del gruppo vecchia guardia ai bordi del campo,speriamo sia il primo segnalo di un avvicinamento del grande tifo che chioggia ha sempre avuto e i risultati incoraggianti delle ultime partite potranno contribuire alla causa.
dd

domenica 9 ottobre 2011

Tennis


Eugenio Boscolo Sacchi(3.5) di Chioggia oggi 9/10/2011 ha vinto il torneo di 3 cat riserv 4 grup. f.i.t,in finale il nostro portacolori del T.C Chioggia ha vinto contro Crepaldi(3.5) del T.C Adria, per 6a1 7a6 strepitosa pherformans del nostro valoroso atleta che in tutto il torneo non ha perso un set battendo tutti nettamente,finisce in gloria una superstagione che lo vedrà il prox anno promosso in classifica (3.4),grazie alle sei vittorie migliori della stagione ,che vengono calcolate ai fini della classifica,ha vinto con un 3.3 un 3.4 e quattro 3.5,raggiungendo i quarti di finale a Padova e portando alla salvezza nella coppa Italia di serie D/2.
Da segnalare anche la semifinale del maestro Eugenio Cester T.C Chioggia,che avendo batutto un 3.4 agli ottavi il prox anno diventerà 3.5.
Il torneo è stato seguito da un folto e competente pubblico che ha ammirato incontri altamente spettacolari.

Ora la stagione del TENNIS CLUB CHIOGGIA proseguirà con la partecipazione alla Coppa italia invernale (coppa comitato f.i.t) che incomincerà a Novembre e finirà in Marzo.
Inoltre dal mese di Novembre ci sarà il consueto appuntamento con il campionato a squadre invernale dove ci sono sempre una decina di squadre formate da 5 o 6 atleti,con tennisti anche da fuori città di ottima qualità.
VENTURINI DANIELE.



Inviato da iPhone

MARINA SOCCER VINCE 1 a ZERO!!! eddaiii


partita giocata da entrambe con la sicura paura che una sconfitta possa
decimare i neuroni di tutti i partecipanti alla sfida salvezza,padroni di casa
con segno zero in classifica ospiti che vengono da un pareggio stretto e che
cercano il riscatto proprio contro la compagine bellunese.partita a dire il
vero assai bruttina appunto per la paura di perdere la convinzione di andare a
strappare la vittoria era alta visto l'andamento delle ultime uscite dei nostri
avversari,il gol partita lo sigla tardivo simone che dopo una chiara occasione
per i locali in contropiede manda il pallone alla sinistra del portiere senza
che nessuno gli si faccia incontro al contrasto: 0a1 palla al centro il
cronometro dice che mancano due minuti al termine e da lì in poi non succede
più nulla,il marina respira un pò la vittoria arriva come una boccata
d'ossigeno puro una ventata d'aria fresca,a proposito il termometro a belluno
venerdì dava 4 gradi!!!!!!!
cavarzano vs marina soccer 0-1
spettatori 50 circa il centro spes arena e un gioiello di rara bellezza!

venerdì 7 ottobre 2011

MARINA SOCCER ANCORA SFORTUNATA



il marina non riesce a fare sua la terza di campionato fra le mura amiche
contro la neo promossa il colle,un pareggio 3a3 che sà di beffa
sia per le occasioni perse che per il gioco macinato in campo.
il mister riesce a vedere oltre il risultato,le belle giocate e la personalità
vista in campo fanno ben sperare per il futuro prossimo che si
chiama sporting cavaso: belluno sarà il banco di prova e una nuova sfida
contro un'altra neopromossa che macina risultati utili e un
gioco molto aggressivo fatto di pressing a tutto campo per tutti i 60 minuti
di partita.
il marina soccer nel nome del suo vicepresidente chiede a gran voce la prima
vittoria stagionale,per sperare ancora di arrivare in
fondo al campionato senza patemi e paure.
intanto l'apporto del pubblico del palazzetto da enorme piacere,il marina
soccer e felice del richiamo dei suoi sostenitori alla squadra
sperando nella svolta e che svolta sia.
marina soccer 3 il colle 3 spettatori 300 circa.