lunedì 23 maggio 2022

UNION CS 2 - CAMPODARSEGO 0

Al termine della Partita Union CS contro il Campodarsego vinta per l’Union per due reti a zero si esprime mister Andreucci che ha affermato di aver voluto rispettare l’impegno e di proseguire il percorso iniziato. Una partita piacevole e un bel gioco da vedere.

Un gioco diverso dall’ultima partita in cui i giocatori hanno speso molto in tutti i sensi. La prossima partita sarà un derby in cui la squadra spera di portare a casa un altro play off, dopo di che si guarderà la classifica dei play off e si comincerà a ragionare sul futuro.

È stata un’ottima annata, ha confermato il mister, costruendo una solidità di squadra ex novo, lottando fino all'ultimo momento per ottenere un risultato importante.




SCUDETTO AL MILAN - FESTEGGIAMENTI A SOTTOMARINA

Vince il Milan contro il Sassuolo per 3 a 0 al Mapei Stadium e si aggiudica il campionato.

Primo posto conteso con l’Inter fino all’ultimo punto. Primo scudetto per l’allenatore.

Dopo 11 anni lo scudetto torna in casa Milan e quindi anche a Sottomarina i tanti milanisti hanno fatto sentire la propria gioia sventolando bandiere e indossando la maglietta col numero del campione preferito.

La folla che si è riunita a festeggiare ha dell’incredibile dopo due anni che, causa pandemia, i festeggiamenti, per un qualsiasi scudetto, sono stati relegati in secondo piano.




lunedì 16 maggio 2022

SERIE C SOLTANTO RIMANDATA : I RAGAZZI DELL'UNION FORMIDABILI

Idealmente a sostenere la squadra clodiense c’era tutta Chioggia, anche se allo stadio non potevano, per ovvi motivi, essere presenti tutti. Ma tutti i tifosi, sfegatati o meno, hanno cominciato a sperare, dopo il gol di Fasolo, che potesse esserci la reale possibilità che la squadra Union Clodiense Chioggia Sottomarina potesse arrivare alla tanto desiderata serie C. 

In primis il presidente, Ivano Boscolo, che avrebbe coronato il desiderio di essere il primo imprenditore chioggiotto a portare la squadra locale tanto in alto.

Una partita nervosa e agonistica già dalle prime battute che ha visto un espulso tra le file locali con l’uscita di Monticelli.

Il pareggio sul finire del secondo tempo, ha dileguato tutte le speranze accumulate in una stagione vissuta da tutti con molta serenità. Confermato Mister Andreucci anche per la prossima stagione.

Questi, nonostante il risultato al termine del match si è detto soddisfatto delle prestazioni dei ragazzi. Rammarico per la possibilità di andare nuovamente in vantaggio al termine, non realizzata, ma una grande soddisfazione per esser stati seguiti con così tanto affetto dal pubblico che non li ha mai lasciati da soli. 

“Giusto aspirare alla vittoria e già da domani si comincerà a pensare al futuro”, ha concluso il Mister “Si deve pensare alla ripartenza, sarebbe stato bello pensare di ricominciare dalla serie C.”

“Un arbitro troppo fiscale e un giovane troppo ingenuo hanno lasciato la squadra in 10 per un’ora e un quarto, ha sostenuto il mister, nonostante questo ci abbiamo creduto fino all’ultimo secondo, ora c’è una grande delusione, ma abbiamo fatto un percorso straordinario e da domani ricominceremo a lavorare. Abbiamo ancora due partite da onorare ed è nostro dovere chiudere con grande dignità.”

Bielo, presidente della società, ha lamentato la troppa fiscalità dell’arbitro, ma non si sente di rimproverare nulla alla squadra. “Abbiamo raggiunto un grande risultato e non abbiamo nulla da rimproverarci, ha affermato a fine partita,Il punteggio raggiunto in classifica non era mai stato raggiunto prima dalla squadra, complimenti ai ragazzi, ai tifosi e agli ultras”. 

Si stanno intanto facendo progetti per la sistemazione della curva sud ed è al vaglio il progetto della ristrutturazione completa del Ballarin nella speranza di intercettare i fondi del PNRR. Se anche ci fosse la possibilità di poter chiedere un ripescaggio è lo stesso Bielo che non vuole passare in serie C con questa motivazione ma vuole che la squadra ci vada dopo aver vinto il campionato.

Il sindaco Armelao ha commentato affermando che è un gran peccato per questa occasione da definirsi storica. La squadra ha giocato bene, è stata fantastica ma purtroppo gli avversari potevano contare su due risultati utili. Si riparte da qui per fare una grande stagione il prossimo anno.

Ora si deve pensare a sistemare la curva sud ma anche a fare qualcosa in più per sistemare lo stadio attuale. E ha concluso ringraziando giocatori, mister Andreucci, presidente Bielo e tutto lo staff.

Un grazie anche agli Ultras che hanno cantato e sostenuto la squadra per 90 minuti.







venerdì 13 maggio 2022

MR ANTONIO ANDREUCCI CONFERMATO ANCHE PER LA PROSSIMA STAGIONE

Mister Antonio Andreucci resterà alla guida dell'Union Clodiense Chioggia Sottomarina anche nella prossima stagione. 

Lo ha reso noto la società del presidente Ivano Boscolo Bielo con un comunicato nei suoi canali social, smentendo anche alcune voci rimbalzate su alcuni media sportivi regionali che vedevano il tecnico toscano alla guida del Legnago nella prossima stagione.

Invece Mister Andreucci resterà alla guida dei granata anche nella prossima stagione indipendentemente dalla categoria: che sia Serie C, vincendo domenica contro l'Arzignano, sia Serie D, in caso di mancata vittoria nella sfida promozione. 

Insomma un'iniezione ulteriore di fiducia in vista della partita del secolo di sabato contro l'Arzignano, che va a caricare ulteriormente l'entusiasmo dell'ambiente che non vede l'ora di affrontare una sfida che resterà nella storia.



domenica 8 maggio 2022

UN PAREGGIO DELUDENTE, MA CI SI GIOCHERÀ TUTTO ALL'ULTIMA.

Un'Union Clodiense contratta, tesa ed estremamente in difficoltà non va oltre il pareggio contro il fanalino di coda San Martino Speme, ma la vittoria del Campodarsego sull'Arzignano significa che domenica prossima al Ballarin i granata se la giocheranno per la vittoria del campionato e promozione proprio contro i vicentini. 

La cronaca della partita: partono fortissimo i granata con Duse che colpisce un palo a portiere battuto dopo 3 minuti, ma poco a poco i granata si innervosiscono, aumenta la tensione e il San Martino, nonostante la classifica, fa la sua partita. 

Anzi, la compagine veronese si fa preferire, con i granata che devono leccarsi le ferite per il problema muscolare di Finazzi, costretto al cambio dopo pochi minuti per far posto a Kaptina, e Passdaror, che subisce un duro colpo alla testa da Balde ed è costretto al cambio alla mezz'ora.
Mboup nel finale ha una grande chance ma è ottimo il portiere del San Martino a mettere in corner, mentre nel finale rimangono in dieci i veronesi per il doppio giallo a Marini.

Nel secondo tempo la doccia fredda per i granata: calcio d'angolo e svetta Dalla Bernardina per il goal dell'1-0.  I granata sbandano ma poi la riaprono con i cambi: Kaptina va via per vie centrali, calcia dal limite e sulla respinta è Akileu Ndreca a riaprire i giochi.

Union che spinge ma che è sfortunata con Ndreca che colpisce un palo. Il San Martino in contropiede è pericoloso ma Petre è attento, dopo cinque di recupero finisce 1-1: tutto rimandato al Ballarin domenica. 

Servirà un'altra squadra e prestazione, ma sicuramente la posta in palio sarà quella di un'occasione storica.



sabato 7 maggio 2022

UNION A SAN MARTINO: IMPERATIVO VINCERE.

Entusiasmo alle stelle ma massima attenzione. L'Union Clodiense affronta domani in trasferta alle ore 16.00 il San Martino Speme nella penultima giornata di campionato, in quella che comunque sarà l'ultima partita in trasferta della stagione.

La classica partita che bisogna affrontare di petto, senza permettersi di pensare a quello che sarà o che potrebbe essere, senza farsi influenzare da classifica o fattori esterni.

Vero, il San Martino Speme è già matematicamente retrocesso, ma nelle ultime giornate ha raccolto diversi punti importanti, tra cui il rocambolesco 3-3 contro l'Arzignano un paio di settimane fa. 

Insomma un avve
rsario che sicuramente cercherà di salutare il campionato davanti al proprio pubblico onorando al massimo la sfida e che certamente non regalerà niente ai granata di mister Andreucci.

Inutile però nascondere l'entusiasmo dietro alla squadra: la vittoria sul Cattolica con la sconfitta contro l'Arzignano hanno di fatto riaperto il campionato, in città l'entusiasmo è palpabile e la squadra dovrà avere la forza anche mentale di non farsi travolgere da facili entusiasmi.

Dal punto di vista tecnico tornano a disposizione pienamente Marcolin ed Issa con Boscolo Bisto che torna dalla squalifica.

Insomma massima concentrazione e  voglia per ottenere un risultato storico e allora si, pensare a quello che tanti tifosi hanno in mente ma che, anche per scaramanzia, evitiamo di dire...



domenica 1 maggio 2022

ESAME CATTOLICA PER I GRANATA: VINCERE PER SPERARE ANCORA.

Sfida casalinga allo stadio Aldo e Dino Ballarin per l'Union Clodiense che affronta in casa il Cattolica alle ore 15.00 allo stadio Ballarin.

Grandissima attesa in città per una partita che può essere decisiva per entrambe le squadre che lottano per obiettivi completamente diversi: promozione per i granata, salvezza per i romagnoli.

Union Clodiense che riparte dall'ottimo secondo tempo nella partita contro la Luparense: una reazione tutto cuore che è stata premiata dal pareggio di Marco Cuomo e da un finale rocambolesco e controverso, dove manca un rigore solare su Mboup e dove anche la società ha espresso il suo malcontento per episodi che possono essere decisivi in un finale così teso di campionato.

Per fortuna degli uomini di mister Andreucci l'Arzignano ha letteralmente fallito il match point promozione facendosi rimontare all'ultimo minuto dall'Adriese: mancano sempre cinque punti da recuperare, con i granata chiamati a recuperarne due nelle prossime due gare prima della sfida finale di campionato al Ballarin proprio contro la formazione Vincentina, oggi impegnata contro un Este alla ricerca di punti salvezza.

Non esiste nessun risultato che non sia vittoria: lo sa bene mister Andreucci che chiama a raccolta i tifosi. Vincere per alimentare il sogno e mettere pressione sulla rivale per il titolo. Ma contro il Cattolica non sarà semplice: all'andata finì 1-0 per i granata con goal di Romano, ma fu una sfida combattuta e non semplice.

Romagnoli che scendono alla ricerca disperata di punti salvezza, ma che potranno fare affidamento su un buon contingente di tifosi (con il quale esiste un ottimo rapporto con la tifoseria organizzata chioggiotta) e su un gruppo esperto e collaudato, con giocatori di categoria, su tutti la punta Padulano.

Mister Antonio Andreucci sorride però per il ritorno in campo di Antonio Calabrese, che torna dopo tre giornate di squalifica, mentre Issa è tornato ad allenarsi e Marcolin pienamente recuperato.

Qualche dubbio su Cuomo, acciaccato, mentre mancherà Bisto squalificato. 
Calcio d'inizio alle 15, ricordiamo che con le nuove disposizioni non serve più Green Pass e Mascherina per entrare in campo.